Gianni Sperti: Soddisfatto per l’esito dell’esame di maturità, l’ex ballerino si è iscritto alla facoltà di Economia

Aveva promesso che si sarebbe rimesso a studiare con serietà e ha mantenuto l’impegno. In questi giorni Gianni Sperti ha conseguito il diploma in ragioneria ed è molto fiero di sé per aver raggiunto l’obiettivo che si era prefisso. A diciotto anni, infatti, per coltivare a tempo pieno la sua grande passione per la danza e per raggiungere l’indipendenza economica, aveva lasciato la scuola rinunciando al diploma. Opinionista televisivo del programma di Maria De Filippi Uomini e donne, l’ex ballerino pugliese spiega a Nuovo: «Sono un uomo con i piedi per terra e sento il bisogno di avere una via di fuga dal mondo dei lustrini». Superati i quarant’anni, l’ex ballerino ha fatto un bilancio della sua vita e ha capito che era arrivato il momento di cambiare. Prima si è tagliato i capelli e si è fatto crescere un accenno di baffi. Poi ha deciso di rimettersi in gioco per rimediare agli errori del passato e si è rimesso sui libri di scuola. E i risultati gli hanno dato ragione. Dopo gli esami di maturità Gianni ha festeggiato con i parenti e gli amici più stretti. E adesso si sente davvero orgoglioso di stringere tra le mani il tanto desiderato “pezzo di carta”, quel A titolo di studio che, d’ora in m avanti, lo farà sentire molto più sicuro. fi Ma questo non è che il fi primo passo, come racconta lui stesso a Nuovo.

gianni-spertiComplimenti, Gianni! Sei soddisfatto di come sono andati i tuoi esami? «Sì. Fio ricevuto anche i complimenti dalla commissione ed è stata la mia più grande soddisfazione. Ho attribuito grande importanza a questa mia scelta di studiare. Non volevo finire sui giornali e passare come il personaggio che torna tra i banchi di scuola. La mia è stata una scelta precisa. Ho voluto orientarmi verso lo studio, verso la cultura». In effetti hai preferito non farti fotografare a scuola mentre sostenevi gli esami… «In realtà sono stati i vertici dell’istituto che ho frequentato a imporre questo divieto e a non accettare fotografi dentro le mura scolastiche. Il loro timore era di essere etichettati come quelli che concedono diplomi “facili” ai personaggi dello spettacolo, che si fanno “comprare” da star dello spettacolo e dello sport. Cosa che non è assolutamente vera». »La commissione era molto severa» Hai dovuto studiare molto per raggiungere questo traguardo? «Quella che ho frequentato è una scuola molto seria, dove non si fanno sconti. Ho dovuto mettermi sotto e darmi da fare per conseguire il diploma». I professori che hai incontrato in questi giorni ti hanno riconosciuto? «Per i professori non conta che tu sia un personaggio famoso. In più la commissione esterna era molto severa». »Per me è stato un tuffo nel passato» Prova a fare un bilancio di questa esperienza… «Che meraviglia rientrare neH’ambiente scolastico! Oltre a essere stato un tuffo nel passato, tornare tra i banchi per me è stata una piacevole ventata di novità». Avevi detto che non ti saresti fermato al diploma di ragioniere e che avresti proseguito gli studi. Confermi? «Mi sono iscritto alla facoltà di Economia e commercio all’Università La Sapienza di Roma. Una nuova sfida…»