Gianna Nannini: “Le mamme mature hanno una marcia in più”

Travolte da un bellissimo destino nell’azzurro mare d’agosto. Gianna Nannini e la figlioletta Penelope si godono, beate, le spiagge di Formentera a bordo di un canottino per bambini, rilassandosi e divertendosi. E, alla faccia di chi critica le mamme “tardive”, Gianna mostra un gran fisico asciutto tanto che, a 59 anni, non rinuncia al solito topless e gioca come una ragazzina con la piccola, nata il 26 novembre del 2010. L’energia della Nannini è tanta e tale da far rosicare d’invidia molte mamme più giovani di lei. Perché la rockstar è nella vita esattamente come sul palco (ai suoi concerti canta e balla senza fermarsi per ore): è i una che non si risparmia e che si mette in gioco totalmente. Ed è inimmaginabile quanta vitalità possa regalare a una fi glia così desiderata e cercata. «Con la gravidama sono migliorata»» Del resto, anche la medicina sembra condividere le sue scelte. «E scientificamente provato che fare un figlio dopo i cinquantanni fa bene: aiuta il ricambio delle cellule. Mi è pure migliorato il fisico», ha ribadito di recente la cantante. Una tesi più che confermata da altre signore dello spettacolo. Mammine un po’ attempate, però tutte in gran forma: Carmen Russo ha partorito la sua Maria a 53 anni; Heather Parisi ha avuto i gemelli Elizabeth Jaden e Dylan Maria a 50; Antonella Clerici aveva 45 anni quando è nata Maelle; e Marina Occhiena, ex Ricchi e Poveri, è riuscita nell’impresa a 47. Tutte, Nannini compresa, sono diventate mamme con la complicità della scienza, tra cure ormonali e fecondazioni assistite. Ma ne vale la pena, almeno secondo la rockstar: «Forse una mamma che nella vita ha raggiunto quello che voleva può dare qualcosa in più a un figlio. Non è detto che una donna di una certa età debba essere per forza una cattiva madre. Anche essere troppo giovani può essere un problema». Ha aggiunto Gianna: «Nell’asilo dove porto Penelope una signora mi ha ringraziato per averle dato la forza di avere una gravidanza in età avanzata». Una scelta criticata, forse estrema, quella della Nannini, ma certamente consapevole. Diventata mamma da grande, la cantante ha deciso di passare tanto tempo con la bambina. Per tutto il 2012 non si è esibita per dedicarsi a Penelope; poi ha organizzato il suo Inno Tour 2013 a misura di bimba. Per gli spostamenti da una città all’altra nelle tappe italiane, ha utilizzato una motorhome, una casa su ruote: così la piccola ha potuto seguirla comodamente. Però, dopo la conclusione della lunga tournée, cominciata in aprile e terminata a fine luglio, Gianna ha tutto per concedersi giochi d’acqua, mare e sole, con Penelope e alcuni amici. E, come molte altre celebri mamme, ha scelto Formentera per le sue vacanze. Anche Belén Rodriguez, Alessia Marcuzzi, Claudia Galanti, l’étoile Eleonora Abbagnato, Adriana Volpe, Elena Santarelli sono state avvistate con i loro cuccioli sulle spiagge dell’isola più glamour dell’estate. Ma nessuna è scatenata, giocherellona e attiva nei giochi d’acqua come mamma rock Nannini!