Federica Nargi: “A casa faccio la buffona per tirare su il morale a Matri”

La parte dell’ammaliatrice dice di saperla fare bene solo sul palcoscenico. E, in effetti, nella commedia Lui e lei – Istruzioni per la coppia, Federica Nargi sembra proprio essere tagliata per questo ruolo. Lo spettacolo, diretto da Federico Moccia, descrive con ironia un ménage matrimoniale messo in crisi dall’incontro di un uomo sposato (Gabriele Cirilli) con una ragazza giovanissima (lei, appunto). «Non do confidenza ai corteggiatori» Per questa parte, l’ex velina mora di Striscia la notizia si è messa a studiare seriamente. E ne è valsa davvero la pena: «Non avrei mai immaginato che il teatro mi avrebbe regalato così tante emozioni: è stata una piacevole scoperta», rivela a Nuovo la showgirl romana, reduce dalla conduzione di Facciamo pace, presentato assieme a Niccolò Tornelli e andato in onda a settembre in prima serata su Raidue. Fidanzata dal 2009 con il calciatore Alessandro Matri, la Nargi giura di non essere mai stata “il terzo incomodo” in un rapporto di coppia. Anche se, secondo lei, la vicenda raccontata in questa commedia è molto comune: «Si tratta di storie di tutti i giorni, è vero. Penso che, dopo tanti anni di matrimonio, sia facile per un uomo maturo prendere una sbandata momentanea per una ventenne. Ma vale davvero la pena di sfasciare una famiglia? Sono, però, anche dell’idea che a volte un errore può farci capire cosa vogliamo veramente », sottolinea l’attrice. Federica, ti è mai capitato di essere affascinata da un uomo più grande di te? E sei mai stata corteggiata da una persona di una certa età? «Magari ci sono stati uomini più grandi di me che hanno cercato di fare i “simpatici”. In quel caso, io sono del parere di non dare mai troppa confidenza. Permettere a una persona di corteggiarci o meno dipende solo da noi». Il mondo del calcio spesso mette in crisi gli amori e rompe gli equilibri. Dopo il trasferimento di Boateng in una squadra tedesca e del tuo Matri al Milan, ora sei tu la reginetta di San Siro al posto di Melissa Satta… «Questo non lo so, ma ultimamente si parla più di fidanzate e mogli che di calciatori e partite». Spesso Matri comincia le partite come riserva, quindi non va subito in campo: come cerchi di tirargli su il morale? «Provo a farlo ridere! Casa nostra sembra un teatrino: ci piace giocare, scherzare e prenderci in giro. Non c’è cosa più bella per me che veder sorridere Alessandro ». Nel 2007 hai partecipato a Miss Italia, ma non hai vinto e hai poi sfondato grazie a Striscia la notizia. Se fosse andata diversamente, oggi come pensi che sarebbe la tua carriera? «Dipende tanto dalle proprie potenzialità e da ciò che si vuole fare veramente. Ogni passo rappresenta un tassello molto soggettivo». «Costanza? Non è sparita: studia» Tu sei una delle veline che lavora di più. Sei dispiaciuta che Costanza Caracciolo, tua grande amica che ha esordito in coppia con te, sia sparita? «Costanza non è sparita! Si sta concentrando tanto anche lei sulla recitazione, sta studiando. Credo molto nelle sue capacità. Sono sicura che riuscirà a ottenere quello che vuole. Lo spero tanto perché se lo merita veramente». Secondo te, a che cosa è dovuto il tiepido apprezzamento ricevuto dai velini? «Da quello che ho visto, però, i velini hanno ottenuto un certo successo. Del resto, nelle varie puntate si alterneranno alle veline “tradizionali”, no? Per me è un’altra genialata di Antonio Ricci». In Lui e lei sei diretta dal regista e scrittore Federico Moccia. Speri che ti chiami a lavorare per uno dei suoi prossimi film? «Spero tanto di sì, come potrei dire il contrario? Ma già essere stata scelta per il suo spettacolo è stata una grande soddisfazione». Come ti sei trovata in scena accanto a Gabriele Cirilli e Roberta Giarrusso? «Benissimo. Lei è super bella e super brava; lui è un professionista con la “P” maiuscola e mi sta aiutando tantissimo. Sentire tanta fiducia da parte sua nei miei confronti mi inorgoglisce. Sono sicura che per me sarà una grande scuola lavorare con loro». ♦