Fabio Fazio: All’Ariston temo solo i marziani

Sanremo 2014, Fazio e Littizzetto svelano i segreti....

L’anno scorso, alla vigilia di Sanremo, cadevano meteoriti: «Oggi solo un’invasione aliena può scombussolarmi », scherza il conduttore che annuncia fiero: «La canzone tipicamente sanremese non esiste più. Ascolterete di tutto». E della Littizzetto: «Luciana è invidiosa della mia forma fisica» La canzone di Sanremo non esiste più». Lo annuncia Fabio Fazio, conduttore e direttore artistico all ’Ariston anche quest’anno, incoronato dagli ascolti della scorsa edizione, una media di 12 milioni di telespettatori. Tanti da fargli dichiarare, sicuro: «Dal rap al soul, dalFindie alla canzone d’autore, c’è tutta la musica contemporanea al Festival numero 64». Fazio, il più è arrivarci quest’anno a Sanremo, dopo il treno deragliato ad Andora. Che cosa le evoca quella immagine? «Io sono un po’ scaramantico e un po’ di ansia il treno me la provoca. Temo che, purtroppo, quella immagine sia una sintesi eloquente della precarietà che vive il nostro Paese oggi». I momenti top del Festival 2013: Crozza tra fischi e applausi, i cartelli d’amore della coppia omosessuale, il monologo contro la violenza sulle donne di Luciana. E quest’anno il top cosa sarà? «Ovviamente devo dire la musica, che è la cosa alla quale teniamo di più. Stiamo costruendo un festival emotivo, nel senso che il clima è romantico. Spero che lo sia anche nella prosa, oltre che nella musica. Vediamo che effetto farà una volta iniziato». L’anno scorso, al debutto caddero persino i meteoriti in Russia. Quest’anno i grillini vogliono l’impeachment per il Capo dello Stato, alla Camera volano botte da orbi. Ma nulla può farle paura? «Dopo le dimissioni del Papa lo scorso anno e il meteorite, difficile superare quegli eventi. Solo l’arrivo dei marziani potrebbe ormai scombussolare Sanremo». Altra rivoluzione, la sua forma fisica. Dica la verità: Luciana ne parla sempre perché è invidiosa o cerca di carpirle la dieta segreta? «Certamente Luciana è solo invidiosa. Ma non c’è nessun segreto. Io continuo a fregarmene se l’insalata è condita troppo o no. Semplicemente ho deciso che invece di stramangiare mangio normalmente ed è finita lì. Prima dei 50 anni, vorrei fare un tentativo di salire in quota, in montagna. Vorrei rimanere in forma per una nuova ascensione la prossima estate, dopo il Gran Paradiso dell’anno scorso». Moglie e figli la preferivamo quando ci dava dentro con il tiramisù? «Non ho disturbato nessuno per dimadrire. La dieta è stata semplicemente dire: “No grazie”. E finisce lì». Fabio in casa: un suo tormentone da papà con i suoi bambini? E uno di sua moglie con lei? «“Metti a posto la camera! Metti tutto in ordine”, dico io. E mia moglie mi dice: “Mettiamoli a letto presto!”». Che cosa ha promesso a Laetitia Casta per farla tornare a Sanremo? «Purtroppo a Laetitia non ho promesso nulla. Purtroppo…». Ci ha detto Costantino della Gherardesca : “Con Fazio, Sanremo… sembra… più pulito”. «Non ho il piacere di conoscerlo personalmente. Io cerco sempre di conciliare generi diversi in tv. Ho la consapevolezza che Sanremo è uno spettacolo molto popolare ed è anche un’occasione per veicolare altri contenuti. Se questo vuol dire “sembra”, meglio di un ostentato cinismo va bene anche l’apparenza». Sempre così calmo, quando esce dai ranghi, deraglia, insomma? «Purtroppo per carattere non ho l’abitudine di sfogarmi o di arrabbiarmi. Mi tengo molto dentro le cose. Però a un certo punto, quando si rompe la stima per qualcuno o giudico che sia impossibile per me, indipendentemente dai torti o dalle ragioni, continuare un rapporto, finisce lì. Da un minuto all’altro».

Guida alle cinque serate di g Il Festival numero 64 sarà su Rai Uno da martedì 18 febbraio a sabato 22. Martedì 18: ascolteremo i primi sette Campioni in gara. Ogni artista si esibirà con due brani. Televoto e giuria della sala stampa decreterenno con quale brano ogni cantante proseguirà la gara. Verranno presentate solo le otto giovani Nuove proposte. Mercoledì 19: si esibiranno gli altri sette campioni. Televoto e sala stampa sceglieranno, di nuovo, per ognuno, la canzone che resterà in competizione. Ascolteremo quattro canzoni delle Nuove proposte. Solo due proseguiranno la gara in base al verdetto del televoto e della giuria della stampa. Giovedì 20: i 14 Campioni eseguiranno ciascuno la canzone rimasta in gara. Il televoto determinerà una classifica che peserà per il 25% sull’esito finale. Avranno spazio, inoltre, le restanti quattro canzoni della Nuove proposte, solo due delle quali proseguiranno la gara. Venerdì 21: la serata sarà chiamata Sanremo Club, fusione tra il Festival e il Tenco Club, tempio della canzone d’autore. I 14 campioni si cimenteranno neirinterpretare grandi classici della canzone d’autore. Verrà proclamato il vincitore delle Nuove Proposte. Sabato 22: serata conclusiva del Festival. Riascolteremo le 14 canzoni degli artisti in gara. Ci sarà un primo televoto: la classifica che ne uscirà si andrà a sommare a quella della terza serata e alle preferenze della giuria di qualità. I tre artisti ai primi posti in questa graduatoria si esibiranno di nuovo. Un ultimo televoto e un nuovo verdetto della giuria di qualità peseranno ciascuno al 50% nel decretare il vincitore.

Le mille sorprese dello show La prima sorpresa sarà il Pre-Festival, che, ogni sera, sarà condotto dal talento ironico di Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto. Sorprese, poi, nella squadra di autori, che schiera anche Michele Serra, da anni al fianco di Fazio, e lo scrittore Francesco Piccolo. Prestigiosa e multiforme la giuria di qualità: il presidente è il regista Paolo Virzì; ne fanno parte musicisti come Paolo Jannacci, Rocco Tanica, di Elio e le Storie tese, gli scrittori Aldo Nove e Silvia Avallone, gli attori Silvio Orlando e Lucia Ocone. Laetitia Casta e Raffaella Carrà sono le grandi ospiti femminili. Per l’attrice francese è un ritorno dopo il ballo con il Nobel Renato Dulbecco al Festival del 1999. Raffaella è l’ospite perfetta per il Sanremo che celebra i 60 anni della tv: così come Renzo Arbore ed Enrico Brignano. La musica suonerà intemazionale con la sonorità afroeuropea di Stromae, Cat Stevens e Paolo Nutini. Infine i monumenti della musica italiana come Claudio Baglioni e Gino Paoli. Fra gli ospiti non musicali l’astronauta Luca Parmitano. Infine due conti. Sanremo 2014 costa 18 milioni già interamente coperti dalla pubblicità: 30 secondi di spot in prima serata valgono 230 mila euro. : Ed è già stato siglato l’accordo tra la Rai e il comune di Sanremo per le prossime tre edizioni.