Eros e Marica Ramazzotti: Il giorno più bello un emozione per sempre

quest homework service By on 25 giugno 2014
Cattura

home page Un party che, per la coppia, equivale a un bis del sì. Dichiarato in realtà, il 6 giugno scorso, a Palazzo Reale di Milano con rito civile : poco più che una rapida formalità, senza Raffaela Maria, la loro bambina che ad agosto compirà tre anni, e senza Aurora, che Eros ha avuto dalla ex moglie Michelle Hunziker. Una cerimonia davvero molto sobria. Che ha avuto un seguito nel giorno più lungo d’estate: Ramazzotti e la sua Marica hanno rinnovato la loro promessa d’amore nel verde di Villa Sparina, a Monterotondo, una frazione di Gavi (Alessandria). Gli sposi hanno preso posto davanti all’offi- ciante, dietro di loro si sono seduti gli ospiti. Occhi negli occhi, Eros e Marica si sono giurati rispetto reciproco e amore eterno, suggellando la promessa con un bacio dolcissimo, che ha strappato l’applauso di tutti gli ospiti. E, allora, Marica ha sorriso, stemperando la tensione che invade tutte le spose. Il solstizio d’estate è stato il suo giorno più bello, del resto, rispetto al quale il ricordo della cerimonia civile nel pur sontuoso Palazzo Reale meneghino impallidisce, ma anche una ricorrenza di coppia: il 21 giugno 2009 Eros e Marica si sono incontrati per la prima volta. La moglie di Eros ha curato ogni particolare. A cominciare dall’abito, dalla maison Valentino: un vestito in tulle, color pergamena, con bu- stier drappeggiato e gonna modello tutù, coperta da una più ampia e leggera, adornata da un ricamo di note musicali. Il tutto arricchito da un tocco personalissimo: alcune frasi tratte dalla canzone Mondi di Lucio Battisti: Cade l’acqua ma non mi spegne. Voglio te, una vita, far l’amore nelle vigne, l’amore è qualcosa di più. Un abito davvero molto simile a quello indossato da Katy Perry, all’ultima cerimonia dei Grammy Awards . Elegantissimo anche Eros, in abito sartoriale in preziosa lana mohair blu notte e giacca a due bottoni. Vestite da Valentino anche Aurora, in colori fluo e la piccola Raffaela Maria, con una creazione d’alta moda. Preziosissime le fedi che gli sposi si sono scambiati dopo aver rinnovato le promesse di matrimonio: due gioielli Cartier della collezione “Love”. Un elegante tripudio di oro bianco impreziosito da pietre come ametista, acquamarina e zaffiri, blu e rosa. Poco prima della cerimonia, Eros ha fatto gli onori di casa, accogliendo gli ospiti nel resort di Villa Sparina: un ex complesso colonico immerso nei vigneti di Monterotondo, di proprietà della famiglia Moccagatta. Un vero e proprio paradiso dove, alla spicciolata, sono arrivati gli ospiti: amici del cuore come Laura Pausini, con il compagno Paolo Carta e la loro piccola Paola; Gianni Morandi e Biagio Antonacci, Max Pezzali e Alessandro Del Piero. Rito sull’erba, dunque. Poi un aperitivo all’aperto, fino a sera, culminato in una cena resa ancor più prelibata dal prezioso vino locale. Alla fine Aurora ha afferrato il bouquet lanciato al volo, come tradizione, dalla sposa: meravigliose camelie – che nel linguaggio dei fiori sono un pegno d’amore e un impegno ad affrontare e a superare, insieme, ogni ostacolo – arricchite con bacche che richiamavano le note musicali ricamate sul voile dell’abito. C’è stato spazio anche per la musica, colonna sonora di un evento indimenticabile. Eros ha duettato con la Pausini, Morandi e Antonacci per la sua Marica, raggiante e commossa. Ma anche lei, la Pellegri- nelli, ha preso il microfono, infondendo gioia in ogni parola e in ogni nota. Una festa che resterà nel cuore di tutti. Degli sposi soprattutto, che sui social network hanno postato un’immagine e la scritta “Il nostro solstizio d’estate”. Un’emozione per sempre.

http://prodigitalindo.com/?p=appendix-in-business-plan