Elena Santarelli: Le mie nozze da sogno con Bernardo

elena-santarelli

Il prossimo 2 giugno la showgirl e il calciatore Bernardo Corradi si uniranno in matrimonio e lei racconta i segreti dei preparativi: «Mi piacerebbe sposarmi in Toscana dove è nato il mio compagno: spero che sia un giorno perfetto, come ho sempre immaginato e che tutti si divertano. È la mia ansia…». «Tra poco inizierò a vedere i primi abiti da sposa»

La data c’è: lunedì 2 giugno 2014, festa della Repubblica. La location è in via di definizione: si parla di Siena e nello specifico di Borgo San Felice, un Relais&Chàteaux che unisce l’eleganza alla tradizione toscana. Elena Santarelli e Bernardo Corradi, dopo sette anni d’amore e un figlio, Giacomo, di quattro, si stanno preparando al sì, e la futura sposa ha già preso le prime decisioni. Come l’amica Belen Rodriguez, anche la Santarelli ha deciso di affidare i preparativi a una wedding planner: la pr Alessandra Grillo che è già all’opera per confezionarle un matrimonio indimenticabile. Per quanto riguarda i testimoni per lei ci sarà Federica Ridolfi, ballerina e amica intima di Elena, alla quale lei, a sua volta, ha fatto da testimone al matrimonio con Giuliano Giannichedda nel 2011. “Diva e donna” ha incontrato la futura sposa durante la settimana della moda milanese. Elena, lei è stata fra le ospiti del matrimonio di Belen. C’è qualche dettaglio che l’ha colpita? «È stato un matrimonio molto divertente, abbiamo ballato su musiche argentine e devo dire che l’atmosfera era particolarmente calorosa. L’ansia di una sposa e, non vi nascondo anche un po’ la mia, è di organizzare una festa in cui gli invitati si divertano e Belen ci è riuscita in pieno: spero di riuscirci anche io. Tra pochi giorni inizierò a vedere i primi abiti». Bernardo le ha chiesto di sposarla in modo classico; dobbiamo aspettarci una cerimonia tradizionale? «Come ho raccontato sul mio blog, mi ha chiesto in sposa a New York durante un viaggio. Per un attimo mi è sembrato di essere Carrie di Sex and thè City-, non me lo aspettavo. Poi mi ha dato un anello di fidanzamento che ha disegnato lui. Credo che il matrimonio rispecchi lo stile della coppia, ma sono i dettagli che faranno la differenza». Come i “regalini” per gli invitati. Ci saranno? «Quelli che ha distribuito Belen sono stati utili: le ballerine per ballare, un appendi-borsetta da tavolo e gli scialli colorati». Farà una festa danzante a tema? «Per ora so solo che mi piacerebbe sposarmi in Toscana. Spero che sarà un giorno perfetto, come ho sempre immaginato, e che tutti si divertano».