Di Tolla e la Saraniti del Gf 12 pensano alla convivenza, ma…

Quando pensi agli amori sbocciati nella Casa del Grande fratello, ti chiedi sempre, una volta finito 0 programma, se e quanto dureranno. Soprattutto, è difficile avere la consapevolezza che il sentimento sia integro e onesto. Di storie, infatti, sotto ai riflettori ne sono nate molte, ma quando sono diventate reali nella vita di tutti i giorni, in poco tempo sono svanite. Non è così per Luca Di lolla, 35 anni, ed Enrica Saraniti, 24, che tra qualche mese (precisamente a dicembre) festeggeranno il loro secondo anniversario. Se tra le mura di Cinecittà il loro sentimento stentava a decollare, appena si sono ritrovati fiiori dal contesto del reality, non si sono più mollati. Ed è stato tutto un crescendo d’amore. Oggi, Luca ed Enrica, li ritroviamo, belli e in forma, appena rientrati dalle vacanze estive, passate rispettivamente dalle loro famiglie: lui in Campania, e precisamente a Eboli; lei, invece in Sicilia, nel piccolo paese di Cesarò sui monti Nebrodi, in provincia di Messina, dove è originaria la sua famiglia. «Non siamo due persone che devono per forza ostentare le vacanze in qualche posto alla moda», spiega Luca Di Tolla. «Per questo abbiamo deciso di sfruttare il periodo di vacanza per stare con le nostre famiglie. Dopo aver perso mio padre, dato che tutti i mesi invernali sono a Milano sentivo il dovere di stare con mia madre, le mie sorelle, mia nipote e il mio cane e fare, insomma, l’uomo di casa. Con Enrica ci siamo visti solo alla fine di agosto, quando è venuta a trovarmi a Marina di Eboli ed è stata con noi». In questo servizio, infatti, Luca ed Enrica sono insieme sulle spiagge della Campania, felici, innamorati e in ottima forma fisica. «Abbiamo passato giorni molto belli a casa di Luca», aggiunge Enrica. «Siamo stati a Eboli, ma abbiamo visitato tutti i paesi della costa: Amalfi, Positano, Maiori e Minori». Qual è il segreto per costruire una relazione duratura dopo il Gì? Luca: «Il nostro è un rapporto trasparente, non ha bisogno di essere filtrato. Siamo integri e sinceri e una volta fuori dalla Casa, ci siamo avvicinati accettandoci e amandoci per quello che siamo, con i nostri pregi e i nostri difetti». Enrica: «Siamo una coppia che si confronta e cresce sempre. Infatti il nostro incontro al Gfè un ricordo ormai lontano. Parliamo, ci diamo consigli, ci raccontiamo tutto. E c’è grande fiducia tra noi. Io, per carattere, sono una donna molto gelosa. Ai miei precedenti fidanzati non permettevo niente, nemmeno un’uscita con i propri amici. Con Luca, invece, è tutto diverso. Ho piena fiducia in lui e so che anche se fosse dall’altra parte del mondo, potrei stare tranquilla. Vivendolo fuori dal contesto televisivo, ho scoperto davvero una M I persona speciale che in Tv non è riuscita a mostrare tutte le sue grandi qualità». A Milano convivete? Enrica: «Ancora no. Ognuno ha la sua casa e praticamente passiamo tutto il tempo libero assieme. La scelta di non abitare assieme è una forma di rispetto per l’educazione della mia famiglia, dóve la convivenza è vista come un passo importante, prima del matrimonio. Quindi attendiamo ancora un po’, ma è uno dei nostri primi progetti di coppia». Luca: «E un desiderio che abbiamo entrambi, ma senza fretta. È giusto che si rispettino certi valori. Per ora viviamo bene anche in questo modo. Abitiamo molto vicini, a pochi minuti di distanza l’uno dall’altra. E non c’è un momento in cui non ci sentiamo, ci scambiamo un messaggio. Spesso dormiamo assieme. Ma può capitare anche che appena finito con il lavoro, io mi fermo a casa di Enrica e resto lì. O la mattina, nella pausa pranzo, mi fermo, lascio le mie cose e tomo la sera. Insomma, ci siamo organizzati bene e non ci lasciamo soli un attimo». Enrica: «Il bello del nostro amore è anche questo. Siamo sempre in contatto, qualsiasi cosg facciamo. È un modo per tenere vivo il rapporto». Sembrate anche molto impegnati sul lavoro. Quali sono attualmente le vostre attività professionali? Luca: «Io sono responsabile commerciale di una vasta area di Milano per un’azienda che vende prodotti per la cura e la bellezza dei capelli. Poi, quando ho giorni liberi, studio. Mi mancano quattro esami per la seconda laurea in Scienze della nutrizione umana [la prima è in Biologia marina, ndr]. Ecco, diciamo che in questo modo ho una mia dimensione in una città come Milano. Non ho il carattere, come fanno molti, per stare lì ad aspettare che arrivi la chiamata per un evento, una serata o chissà cosa. Io prima di tutto, devo avere il mio lavoro e la mia indipendenza. Poi è ovvio che se arriveranno proposte per serate nei locali le valuto, ma non è la mia unica ragione di vita». Enrica: «Lo stesso vale per me. Per il mondo dello spettacolo in generale è un periodo difficile, di crisi. Mi sono capitate alcune cose anche in estate: ho presentato eventi, sono stata ospite in varie location di mare, ma non basta per vivere. Così, per fortuna, sto lavorando tanto come modella in shomoom, praticamente a tempo pieno. E poi, anch’io, negli spazi liberi, studio, perché mi sono appena laureata in Psicologia, ma ho iniziato anche il corso specialistico in Psicologia clinica». A gennaio ricomincia il Grande fratello. Pensate che dalla Casa possano uscire una nuova coppia come voi? Luca: «L’importante è essere sempre se stessi. Vivere quell’esperienza in modo semplice e spontaneo. Il Grande fratello non può essere vissuto come .una opportunità lavorativa o un’esperienza da inserire sul curriculum vitae. È semplicemente un’avventura dove devi esprimere te stesso. Altro fattore importante è l’emulazione: il limite che ho notato in molti concorrenti anche della nostra edizione è che sembrava volessero imitare i modelli del passato e forzassero i loro comportamenti. E uno sbaglio colossale. Il pubblico si affeziona alle persone vere. E se sei te stesso, può capitare che al Grandefratello trovi anche l’amore». Enrica: «Sì, l’importante è vivere quella esperienza, prima di tutto con umiltà e poi mettendoci il cuore. Perché il Gf ormai non cambia più la vita a nessuno, ma se esprimi la tua personalità e i tuoi sentimenti, chi ti segue in televisione, se ne accorge e si appassiona. Poi se ci metti tutto te stesso e incontri la persona giusta, è vero, puoi anche innamorarti. Sono convinta che per questa nuova edizione chi sta facendo i casting sta. cercando persone veraci e non persone che entrano nella Casa solo per farsi notare a tutti i costi. Solo così il programma tornerà a piacere a tutti».