CRM Italiano: Quanto viene usato in Italia?

Il CRM Italiano, Customer Relationship Management, permette alle aziende di migliorare le transazioni, la fidelizzazione e la fiducia dei clienti finali, attraverso una strategia delle interazioni.

Il mondo del web sta subendo negli ultimi tempi profondi cambiamenti e le aziende che decidono di portare la loro attività su internet sono in continua crescita. La conseguenza di questo massiccio trasferimento sul virtuale, sta facendo sorgere una nuova consapevolezza, riguardo ai metodi e alle strategie per fidelizzare i clienti.

L’utilizzo del CRM in Italia sta crescendo rapidamente, perché gli imprenditori si stanno rendendo conto che per mantenere una buona reputazione del brand, di prodotti e servizi non bastano organizzazione e comunicazione. Per restare sul mercato virtuale, bisogna investire in un prodotto tecnologico che offra strumenti a passo con i tempi e con le esigenze del mercato al quale ci si riferisce.

In Italia il CRM, si sta diffondendo maggiormente fra le imprese di piccole e medie dimensioni, che hanno bisogno di strumenti efficaci per fronteggiare la concorrenza di aziende di grandi dimensioni. Il CRM viene usato in Italia, anche per ridurre i costi di amministrazione (attraverso dispositivi mobili è possibile monitorare le informazioni e rispondere alle mail). Inoltre attraverso il CRM le imprese riescono a offrire servizi on line semplici, intuitivi e veloci.

Ad influenzare gli acquisti sono anche le recensioni on line, che non vanno sottovalutate nella strategia di comunicazione messa in atto dall’azienda. Esse funzionano da passaparola e generano interesse e fiducia. La maggior parte degli utenti attraverso le recensioni e le opinioni on line, trova tutte le informazioni utili a conoscere la reputazione e l’affidabilità di un’azienda.

Come si usa il CRM italiano

Il software tecnologico a disposizione delle aziende, offre molti strumenti ed è utilizzato in modi diversi in base alle esigenze dell’impresa stessa. Alcuni tipi di CRM, offrono soluzioni per automatizzare il contatto diretto con il cliente, mentre un altro tipo chiamato CRM analitico, estrapola i dati direttamente dal contatto con i clienti per produrre conoscenza dei comportamenti dei clienti attraverso l’analisi di questi dati.

Infine vi è il CRM collaborativo, che combina diversi tipi di strumenti di comunicazione come le e-mail, il telefono e il fax. Sempre più aziende preferiscono soluzioni personalizzate, con gestione unificata di strumenti di comunicazione, incrocio dei dati, filtri semplici o avanzati. Infine molti imprenditori scelgono calendari condivisi, storia dell’attività degli utenti e la loro localizzazione. Infine la connessione ai social network si sta rivelando di fondamentale importanza, perché i potenziali clienti trovano sempre più informazioni sui social.