Cristina Chiabotto, in Tv con tacco 12!…, rivela le sue strategie di conquista

sba sample business plan By on 19 dicembre 2013
Cristina Chiabotto

solidworks 2009 premium sp4 (64-bit) Quale donna non si è mai trovata di fronte al dilemma, tanto frivolo quanto insormontabile, della scelta della scarpa giusta per un party, un evento o una cena di gala? Problema risolto con Cristina Chiabotto che, a quasi due anni di distanza da Bau Boys, toma in Tv con Tacco 12!… si nasce (Libero produzione televisive), dall’11 novembre alle 22 su La5. Fidanzatissima con l’attore Fabio Fulco, al quale è legata da sette anni, e con il quale forma una delle coppie più invidiate t glamour dello showbiz, con Visto parla del programma che segna il suo ritorno in Tv e del suo grande amore: la Juventus. H è mancata la Tv in questo anno e mezzo? «Ho sempre mantenuto un legame molto forte con Mediaset partecipando a show importanti e ho fatto esperienze diverse di crescita professionale a cominciare dalla radio: con il programma Pronto chi sei?, su Kiss Kiss, mi svegliavo alle cinque del mattino. Quest’anno ho aggiunto altri due tasselli. Il primo, da super tifosa bianconera, è Tessere diventata madrina della Juventus e condurre i live, in diretta dallo Juventus Stadium di Torino, sujtv, canale 231 di Sky, quello ufficiale della squadra, oggi molto più rock e moderna, anche se Alex Del Piero manca a tutti. A casa con Fabio, che è di San Giuseppe Vesuviano e tifosissimo del Napoli, diamo vita a divertenti siparietti con regolari sfottò: io, che per metà ho sangue meridionale, sono molto più scaramantica dei napoletani. Il secondo è questo nuovo programma legato al fashion, che nel suo piccolo realizza dei sogni e dispensa consigli preziosi di stile». Da ex Miss Italia, quello del fashion è un mondo a te familiare. «Sarò per sempre riconoscente al concorso di Patrizia Mirigliani, che mi ha dato una grande visibilità. Oggi sono cresciuta e i progetti di lavoro non mancano. Tacco 12!… è una nuova sfida in sei puntate dove tre ragazze diverse si contendono ogni settimana l’accessorio più amato dalle donne: una scarpa da favola. Secondo il loro gusto personale devono scegliere da sole la scarpa dei loro sogni più adatta all’evento proposto e sono giudicate da tre fashion blogger. È un’esperienza che mi diverte: da donna adoro le scarpe, che sono la prima cosa che metto nel trolley. Da piccola mi divertivo a giocare con quelle di mia madre». Quali sono le tue scarpe da sogno? «Nonostante sia alta un metro e ottantaquattro, con il quarantadue di scarpa e un piede lungo e magro riesco sempre a trovare la scarpa giusta. In occasione di un evento o di una cena chic le mie preferite sono le décolleté con stiletto, a volte anche i sandali gioiello o una scarpa rock dal tacco importante. Invece nella quotidianità scelgo scarpe sportive e comode, preferibilmente da ginnastica, o stivali. Mi piace collezionarle e ho la fortuna di potermele permettere. Le zeppe le uso solo d’estate con look zingareschi». È con il tacco 12 che hai conquistato Fabio Fulco? «In realtà ho attirato la sua attenzione con la scarpa da ballo nella seconda edizione di Ballando con le stelle, nel 2006: lui era in coppia con Claudia Nicolussi, io con Raimondo Todaro. Ma non è stato un colpo di fulmine: ci siamo conquistati nel tempo, l’attrazione è stata prima di tutto cerebrale, l’avere la stessa visione della vita, la condivisione degli stessi valori. Il nostro rapporto dura perché è nato pian piano, da una profonda conoscenza». Non puoi negare che l’aspetto fisico ha un ruolo importante. Quali sono le tue armi di seduzione? «Quando si parla di seduzione penso prima di tutto allo specchio interiore di una donna e non solo all’apparenza. Il lato estetico conta, ma la perfezione non esiste: una donna imperfetta può diventare bella se ha fascino e lo sa coltivare. Sedurre appartiene aU’interiorità di una donna. Personalmente trovo che la simpatia abbinata alla bellezza sia un’arma vincente. Sennò sai che noia? E con Fabio ha funzionato». Per una serata romantica con il tuo lui come ti vesti? «Con abiti semi aderenti che valorizzano la forma senza involgarire e con un gioco di vedo e non vedo. Un po’ di mistero stuzzica la fantasia. Nella quotidianità sono più casual: in inverno porto leggings e maglioni extra large con giubbottini di pelle. In Tacco 12!, invece, indosso soprattutto abiti di Pinko e i piumini particolari di Colmar quando accolgo le concorrenti all’hotel Chàteau Monfort di Milano. Vesto anche abiti di Versace con scarpe di Ferragamo». Quale capo non manca mai nel tuo guardaroba? «Un vestito nero classico e un paio di jeans da abbinare a una giacca smoking. Ciò che conta sono gli accessori: una bella borsa e delle belle scarpe. Bastano poche cose abbinate bene e una donna può essere molto carismatica ». In Fabio Fulco hai trovato l’uomo ideale? «L’uomo mi deve stupire, anche con un semplice sguardo. Per me conta la personalità. Qualità che in Fabio ho intuito fin dall’inizio». Nel tuo futuro ti vedi moglie e mamma? «Guardando l’esempio della mia famiglia, entrambe le cose. Oggi la donna, facendo delle piccole rinunce, ha la possibilità di gestire e conciliare la vita personale con quella lavorativa». Il vostro è uno dei fidanzamenti Vip più longevi. Come avete fatto a non cadere nella routine? «Non ci sono ricette d’amore ma solo di cucina, dove peraltro lui è bravo. Io mi limito ai consigli della Parodi e in venti minuti preparo una torta salata. E poi ci legano quei valori che oggi vengono dati per scontati. Prima di tutto, la famiglia».

dissertation euthanasie pour ou contre