Cinquanta sfumature di grigio: Lei è Dakota Johnson figlia D’arte, lui Charlie Hunnam, famoso per i pettorali

180-50_sfumature_di_grigio

Devi sapere che appena varchi la mia soglia per essere la mia Sottomessa, io farò di te quello che voglio. Devi accettarlo e desiderarlo… Ti punirò quando mi ostacolerai. Ti addestrerò a compiacermi”. Così parla l’affascinante milionario Christian Grey alla sua giovane amante Anastasia, che per lui è disposta a calarsi negli abissi della perversione. È la trama di Cinquanta sfumature di Grigio: primo romanzo di una trilogia che nel mondo ha venduto oltre 70 milioni di copie ed è balzato ai primi posti delle classifiche di tutti i 37 Paesi dov’è stato tradotto. Ecco perché appena è stata annunciata la preparazione di un film per ciascuno dei tre libri della serie (e anche di più, se l’autrice inglese E.L. James dovesse decidere di continuare la storia), l’attenzione intorno alla vicenda è esplosa. Dopo mesi di provini e ipotesi fantasiose ora sappiamo chi saranno i due protagonisti ma, a differenza di quel che si pensava, hanno nomi quasi sconosciuti al grande pubblico: si tratta di Charlie Hunnam e Dakota Johnson. Apriti cielo! Online si sono create petizioni di fan del romanzo che invitano la regista Sam Taylor-Johnson (il cognome non è legato a quello della protagonista Dakota, ma al giovane marito, l’attore Aaron Johnson) a rivedere la sua scelta. Tanto che il produttore Dana Brunetti si è sentito in dovere di chiarire: «Sono molte le ragioni che spingono a scegliere un attore. Oltre alla bellezza e al talento, bisogna valutare anche la disponibilità e la voglia di accettare un certo ruolo…». Allora tutto è diventato chiaro: perché attori già affermati, come Robert Pattinson ed Emma Watson, che i fan avrebbero adorato nei ruoli di Christian e Anastasia, non avevano nessun desiderio di apparire in un film che prevede scene ai limiti dello scandalo. Ne hanno bisogno, al contrario, i due giovani che vedete in queste pagine. Se faranno bene il loro lavoro, entrambi hanno vantaggi da trarre dalla pellicola che li ha già trasformati in star, ancora prima dell’uscita, prevista per agosto 2014. Allora, chi sono? Dakota Johnson è figlia e nipote d’arte: nata dal matrimonio tra gli attori Melanie Griffith e Don Johnson (il mitico Sonny di Miami Vice) sua nonna materna è Tippi Hedren, attrice per Alfred Hitchcock ne Gli Uccelli e in Marnie, negli anni Sessanta. Oltre a questa nobile ascendenza hollywoodiana, però, la ragazza non vanta granché nel suo curriculum. Dopo aver esordito come figlia di sua madre in Pazzi in Alabama (del 1999) a fianco della sorellastra Stella e diretta dal patrigno Antonio Banderas, il suo unico ruolo da protagonista l’ha avuto finora nella sitcom Ben and Kate, iniziata nel 2 0 1 2 , ma chiusa quest’anno per i bassi ascolti. A essere maligni si può dire: piuttosto che il talento, i genitori le hanno lasciato in eredità una certa tendenza alla vita dissipata e un’antipatica dipendenza per alcol e droga, che l’ha già costretta a un ricovero a soli 18 anni, prima ancora di finire la scuola. Tutta all’opposto la storia dell’inglese Charlie Hunnam, che invece non ha genitori famosi, ma si è fin qui distinto per le sue doti fisiche. Pettorali e addominali che ha mostrato anche in numerose scene erotiche girate sia per il cinema sia per la Tv e che si possono “gustare” su Internet. Ha esordito nella serie gay Queer as Folk, in cui interpretava un ragazzino che viene iniziato al sesso omosessuale. Poi si è lanciato tra le lenzuola con Katie Holmes nel film, vietato ai minori di 13 anni, Abandon e in tempi recenti si è fatto notare nella serie Tv Sons o f Anarchy, dov’è un motociclista molto sexy e tatuato. Al cinema l’abbiamo visto quest’estate nel fantascientifico Pacific Rim, dove non perdeva l’occasione per mostrare il fisico muscoloso senza maglietta. Che dire? Sembra che il ragazzo abbia costruito la sua carriera apposta per poter un giorno diventare l’impudico Christian. Ovviamente Charlie ha già dichiarato di non temere le scene di sesso e neppure di mostrarsi nudo. E la regista ha commentato che l’intesa fisica tra lui e Dakota è fortissima. Le riprese cominciano in Canada a novembre. Non vediamo l’ora.