Charlotte Casiraghi: Mamma Carolina vuole le nozze prima del parto

Charlene Wittstock

C’è e si vede, il pancino! E Charlotte Casiraghi non ha alcuna intenzione di nasconderlo. Se le rotondità parlano davvero di una gravidanza, presto avrà un figlio dall’attore comico Gad Elmaleh, che è suo compagno da circa un anno e mezzo. E, contrariamente a mamma Carolina che vorrebbe vederla sposata, lei per il momento pensa solo alla sua bella novii e non certo alle nozze. In fondo anche Sacha, il fi glio di suo fratello Andrea e della fidanzata storica Tatiana Santo Domingo, è nato il 21 marzo senza che i suoi genitori abbiano sentito il bisogno di correre prima all’altare. Nemmeno la zia Stéphanie ha impalmato Jean Raymond Gotti ieb, il papà della sua terzogenita Camille. E persino lo zio Alberto ha riconosciuto prima Jazmin Grace, nata nel 1992 da una storia con la cameriera californiana Tamara J. Rotolo, poi Alexandre Eric, avuto nel I 2003 dalla hostess del Togo * Nicole Coste, senza pensare minimamente a sposare le due signore. Quindi i precedenti ci sono e anche Charlotte, eventualmente, può prendersi tutto il tempo che vuole per pensarci. Anche perché per ora il Principato tace e non ufficializza la gravidanza, ma Carolina non può nascondersi di certo dietro un dito e gridare allo scandalo. Persino lei, ora così composta, maestra di eleganza e di etichetta, è stata una bella scavezzacollo. A soli ventun anni, nel 1978, ha sposato Philippe Junot, un playboy con diciassette anni in più di lei, un po’ stropicciato ma affascinante da morire, nonostante mamma Grace e papà Ranieri avessero cercato’ in tutti i modi di impedirglielo. E sarebbe stato meglio se ci fossero riusciti, perché per Carolina non fu un matrimonio felice. Il grande amore, per lei, arrivò qualche anno dopo: nel 1983, incinta di Andrea ha sposato Stefano Casiraghi, dal quale sono nati anche Pierre e Charlotte, ma nel 1990 il marito morì durante una gara di motonautica. Poi ha passato cinque anni con Fattore francese Vincent Lindon, un ”brutto” dal fascino intrigante che ricorda il fidanzato di Charlotte. Nel 1999, incinta di Alexandra, ha sposato il principe Ernesto di Flannover, dal quale si è separata dieci anni dopo. Una donna che ha molto amato e che saprà, quindi, capire la figlia. Nel Principato c’è chi si preoccupa La corte, invece, ancora occupata a metabolizzare il rapporto tra i due futuri genitori ufficializzato appena quattro mesi fa al Ballo della Rosa, ora il dovrà digerire anche questa novità. Intanto qualche preoccupazione circola nel piccolo Stato perché Gad, che ha quindici anni più di Charlotte, è già stato sposato e ha un figlio, Noè, nato nel 2000 dal suo matrimonio con l’attrice Anne Brochet. Di bello c’è che lui sa bene che cosa significhi diventare papà e potrà aiutare la mamma alle prime armi, sciogliendo con una bella risata ogni sua ansia o preoccupazione. L’attore, umorista e regista di origine marocchina, ha infatti ricevuto nel 2007 il riconoscimento di “persona più divertente di Francia”. Non è un caso che gli amici raccontino come Charlotte, reduce da un fidanzamento durato quattro anni con il gallerista milionario Alex Dellal, fosse rimasta fulminata dall’ironico fascino di Gad, conosciuto a una cena nel dicembre 2011. E lui, uomo colto che parla correntemente l’ebraico delle sue origini, l’arabo e il francese, ha piantato i suoi penetranti occhi azzurri su Charlotte e da allora non li ha più tolti. Un amore importante che ha spazzato via i ricordi del passato: dopo il divorzio, lui è stato legato aWétoile Aurélie Dupont, poi all’attrice Nora Arnezeder e alla giornalista Marie Drucker. A tranquillizzare tutti c’è il fatto che non si tratta certo di un arrampicatore sociale: è uno degli attori più pagati di Francia ed è amato anche dai grandi di Hollywood, come Woody Alien che lo ha voluto tra i protagonisti in Midnight in Paris. Senza dimenticare la sua partecipazione nel film Tram de vie, delicato e ironico racconto sull’Olocausto. Carolina quindi, può dormire sonni tranquilli. Sua figlia ha agito bene e ha fatto quello che le donne suggeriscono da sempre: «Scegli un uomo che ti faccia ridere!»