Catherine Spaak: A dieci mesi dal Si è cotta del suo giovane marito

E’un periodo d’oro per Catherine Spaak. L’attrice ha da poco festeggiato mezzo secolo di carriera e, a quasi 70 anni, è rinata dal punto di vista sentimentale. Rimasta single per un lungo periodo, oggi ha ritrovato la serenità e il sorriso. Il merito è di un uomo molto più giovane di lei, Vladimiro Tuselli, il suo ultimo marito (il quarto, per l’esattezza), un cinquantenne che ha sposato in gran segreto nell’estate del 2013.D’altronde la Spaak ci ha a- bituato a colpi di scena degni di un romanzo d’avventura. La sua è stata una vita piuttosto tumultuosa. Figlia d’arte cresciuta troppo in fretta, a quindici anni Catherine tentò di scappare di casa; a diciotto si sposò con Fabrizio Capucci e un anno dopo diventò mamma di Sabrina (con cui attualmente non ha più rapporti). La maternità le. diede non pochi problemi: in rotta con il marito, tentò di scappare in Francia con la figlia di pochi mesi, ma venne arrestata. E la bambina le fu portata via. La Spaak ha anche un altro figlio, Gabriele, regista e produttore, nato dal matrimonio con Johnny Do- relli. Ma anche con lui ha sempre avuto un rapporto difficile.Fortunatamente le cose vanno molto meglio con la nipotina Valentina, che ha otto anni. La bimba è una sua grande fan e non si è persa una puntata di Si può fare!, lo show di Ramno di Carlo Conti che ha visto la Spaak in prima linea.

E le è stato sempre vicino anche l’attuale marito Vladimiro, un ex comandante di navi che ha di- ciott’anni meno di lei e che l’ha fatta capitolare vincendo le sue resistenze. «E proprio vero: nella vita mai dire mai. In effetti, prima di incontrare lui, ero riuscita a trovare il mio equilibrio da sola. Non a- vevo alcuna intenzione di innamorarmi, ma soprattutto non avrei immaginato di arrivare al quarto matrimonio», spiega Catherine. Invece suo marito le ha fatto cambiare idea. Ci racconta come è riuscito a conquistarla? «Mi ha corteggiata con molta pazienza ed è riuscito a oltrepassare la corazza che mi ero costruita negli ultimi anni. Lui è un uomo intelligente, pieno di vita, allegro, divertente e capace di riempirmi di attenzioni. Quindi è stato impossibile resistergli». La differenza d’età le ha creato qualche problema? «Sì. All’inizio ero piuttosto perplessa. Non mi è mai piaciuta l’idea di avere al fianco un uomo più giovane. Poi, frequentandolo, ho capito che in certe coppie l’età non conta. Certo, se qualche tempo fa mi avessero detto che mi sarei sposata con uno che ha diciotto anni meno di me, mi sarei fatta una bella risata». Cosa vi piace fare insieme? «Stare all’aria aperta e seguire uno stile di vita sano. Ecco perché ci siamo creati la nostra oasi di verde: abbiamo un bed and breakfast che si chiama La casa infinita, a Ma- gliano Sabina, a soli 45 chilometri da Roma. È un’attività che gestiamo insieme, ma è anche il nostro nido d’amore per l’estate».Quindi è riuscita a crearsi anche un’alternativa alla recitazione… «Non la considero un’alternativa, ma il luogo ideale dove riesco a esprimere soprattutto la mia passione per i fiori. Ho piantato ben 300 qualità di rose, che danno a questo posto una grande magia. I clienti tornano a trovarci sempre con molto piacere». Ma non si è fatta scappare l’occasione di tornare in Tv con Si può fare!… «Grazie a questo show ho fatto nuove esperienze. E poi ho pensato che, magari, questa potrebbe essere la mia ultima occasione per partecipare a un programma televisivo.

Ormai ho 69 anni…». In famiglia che cosa hanno detto di questa sua partecipazione a Si può fare/? «Sono stati subito molto tranquilli. Mio marito si è divertito tanto a vedermi in televisione e così la mia nipotina Valentina». Lei non è stata certo una mamma tradizionale. Come si comporta oggi con la sua nipotina? «Ho cercato di crescere i miei figli liberi e autonomi anche se all’epoca mi è stato impedito di essere madre. Oggi sarei sicuramente diversa e migliore. Con la mia nipotina ho un atteggiamento differente. Abbiamo già un ottimo dialogo, anche perché i bambini di oggi sono più aperti e intuitivi rispetto alla generazione dei miei figli. Aspetto che cresca presto per poterla portare con me in giro per il mondo». Che rapporto ha con il tempo che passa? «Quello che sto vivendo è un momento di grande serenità e allegria, merito soprattutto dell’amore di mio marito, cui sono davvero molto grata. Non me l’aspettavo una storia del genere alla mia età. Il tempo che passa va accettato e vissuto come una crescita personale, con i suoi lati positivi e negativi. La maturità ti aiuta a non avere conflitti, soprattutto interiori». Per lei, la maturità ha più lati positivi o negativi? «Secondo me, ha tanti lati positivi. Con il passare degli anni acquisisci finalmente la possibilità di scegliere, ma soprattutto ti semplifichi la vita, perché puoi eliminare tutte quelle sovrastrutture che vengono a costruirsi nel tempo». Che cosa fa per mantenersi così in forma a 69 anni? «Oltre a mantenere il fisico stando molto attenta a mangiare bene, mi occupo soprattutto di nutrire lo spirito, rispettando un sano equilibrio. Faccio meditazione da ormai nove anni. Poi non fumo, non bevo e ho anche la fortuna di essere longilinea. Senza contare che non sono affatto golosa. Quando ero più giovane, presa dagli impegni cinematografici, mi dimenticavo addirittura di mangiare». Lei che ha vissuto gli anni dell’emancipazione femminile, che cosa pensa degli attuali e tragici episodi di violenza sulle donne? «Prima dell’emancipazione, le donne senza il matrimonio non erano niente. Poi con il femminismo finalmente hanno preso coscienza della loro autonomia. Oggi sono in gamba nel lavoro e spesso anche migliori degli uomini. Il problema è che il sesso forte, soprattutto in Italia e nei Paesi mediterranei, non accetta questa indipendenza ed entra subito in competizione. Gli uomini uccidono le proprie compagne per vendicarsi di questo e per sfregio». Che consiglio si sente di dare alle donne? «Dico loro che non bisogna accettare nessun tipo di violenza e denunciare alla prima avvisaglia». Dopo il programma di Carlo Conti, quali saranno i suoi prossimi impegni? «Mi concederò un periodo di vacanza. E spero di trascorrere una bella estate con mio marito. In autunno, invece, riprenderò a recitare a teatro con lo spettacolo II bello delle donne, insieme a Marisa Lau- rito e a Corinne Cléry. Saremo in tournée nelle principali città italiane».