Calciomercato Milan: Nainggolan, botti di fine anno

source site By on 31 dicembre 2013
Nainggolan

http://gstudyabroad.com/?p=christmas-for-me-essay CONTROPIEDE del Milan su Radja Nainggolan . L’incontro di Fiumicino tra Massimo Cellino e Walter Sabatini , ds della Roma, ha avuto come primo, apprezzabile effetto collaterale, una brusca accelerazione data da Adriano Galliani per mantenere il vantaggio acquisito nelle ultime settimane su Radja Nainggolan . L’operazione, verrà chiusa dopo la Befana con piena soddisfazione delle parti: l’amministratore delegato rossonero farà infatti Al Cagliari 7 milioni per la metà, nell’affare entra pure Cristante ritorno a Milano domenica, giusto il tempo per “caricare” la squadra in vista del match a San Siro con l’Atalanta, poi – una volta santificato il 6 gennaio al campionato – entrerà nel rettilineo finale la trattativa con il Cagliari sulla base di una valutazione di 7 milioni per la comproprietà del belga più Cristante che, a sua volta, andrà in Sardegna in comproprietà. Acquisto benedetto da Massimiliano Allegri , quello di Nainggolan, dato che in Champions contro l’Atletico Madrid saranno squalificati tanto Riccardo Montolivo (due giornate di stop per il fallaccio a Poulsen in Milan-Ajax), quanto Sulley Muntari , ma benedetto pure da Clarence Seedorf , dato che – come ha dimostrato la gara da primo della classe giocata dall’interessato in Cagliari-Napoli – il belga, se è in condizione, è un giocatore “totale” a centrocampo. Anche di questo si parlerà nell’incontro a Rio tra l’amministratore delegato rossonero e l’allenatore in pectore (una consuetudine nei giorni di capodanno: i due abitano a Leblon e la moglie di Seedorf ha buoni rapporti con la compagna di Galliani) in cui si inizierà a parlare del Milan che verrà. Un Milan che sta già subendo un’importante trasformazione visti gli acquisti di Honda (il cui arrivo in grande stile a Milano è previsto per sabato) e Rami (che già si allena da tempo a Milanello e ha giocato l’amichevole di Berna con lo Young Boys) Nelle ore del vertice tra Galliani e Seedorf, i rossoneri accelerano per il belga. In Spagna sicuri: il Real ha offerto Coentrão nonché la decisione di separarsi a giugno da Mario Balotelli per puntare su un top player più facilmente gestibile all’interno dello spogliatoio, vale a dire Edin Dzeko (in tal senso, è aperto il derby con l’Inter, ma occhio a Borussia Dortmund e Valencia). JORGINHO E PAROLO Ma la rivoluzione è soltanto all’inizio. Per questo motivo è possibile che già a gennaio vengano poste le basi per un altro colpo a centrocampo. Indiziati per evidenti motivi Jorginho e Parolo . Il primo, appartenendo alla “scuderia” al Verona di Sean Sogliano – prossimo direttore sportivo del Milan – è entrato giocoforza pure in orbita rossonera. Per quanto riguarda Parolo, oltre agli ottimi rapporti con Ghirardi , potrebbe essere decisiva la situazione di Saponara , che è in comproprietà proprio tra i rossoneri e il club emiliano, e che proprio a Parma potrebbe trovare quella continuità di rendimento che il Milan difficilmente – dopo l’arrivo di Honda – potrebbe garantirgli. La situazione è fluida e, c’è da scommetterci, il ritorno di Galliani da Rio de Janeiro porterà nuove sorprese: l’ad potrebbe tra l’altro aver utilizzato le vacanze natalizie anche per prendere contatti con il Botafogo e con l’Atletico Paranaense rispettivamente per Doria ed Ederson , giocatori che Seedorf avrebbe già segnalato per il suo Milan in salsa verdeoro. OFFERTO COENTRÃO Ma c’è dell’altro perché qualcosa continua a muoversi pure sulle corsie esterne. Il Mundo Deportivo ha infatti rivelato che il Real Madrid ha offerto Fabio Coentrão che, dopo l’addio di José Mourinho , alla Casa Blanca è caduto in disgrazia e che finora ha sommato soltanto 4 misere presenze con Carlo Ancelotti .

http://luxwarranty.com/using-latex-to-write-a-phd-thesis-rapidshare/