Calciomercato Juventus: Menez, la juve aspetta il botto

sport_menez_getty

Giorni importanti per Jeremy Menez alla Juventus. Il francese è in rotta di collisione con il Paris Saint Germain e non ha nessuna intenzione di prolungare il suo contratto che scade nel giugno prossimo. Anzi: l’ex romanista se ne vuole andare e non gli dispiacerebbe, dopo la sfortunata parentesi giallorossa, tornare in Italia. La Juve, dal canto suo, è interessatissima al giocatore e ha due strade. La prima è quella di prenderlo subito dando ai francesi Deve rompere con il Psg per liberarsi già a gennaio una somma irrisoria. La seconda, più facile e percorribile, è quella di aspettare luglio e prenderlo a parametro zero. In questo caso i bianconeri potrebbero farlo firmare e depositare il contratto già tra qualche giorno. BATTI UN COLPO Menez servirebbe subito, eccome se servirebbe. Darebbe ulteriore sprint per il campionato e potrebbe giocare in Europa League, visto che con il Psg ha giocato in Champions. Antonio Conte è convinto di poter sfruttare al meglio le sue qualità e di migliorarlo sotto l’aspetto della continuità. Il giocatore, però, dovrebbe insistere con il suo club per essere liberato ad una cifra conveniente per tutti. Insomma, dovrebbe essere Menez a fare la prima mossa. ATTESA Molto più semplice, invece, acquistarlo a parametro zero. Un’eventualità, questa, da tenere in grande considerazione. Sarebbe l’ennesimo colpo a parametro zero di Beppe Marotta dopo quelli di Pirlo , Pogba e Llorente . E conoscendo le abitudini, ma soprattutto l’abilità, dell’ad bianconero teniamo in grande considerazione questa opportunità. Menez a luglio. Sempre che prima non compia i passi necessari per un trasferimento invernale a condizioni convenienti. IN CARRIERA Tra una trattativa e l’altra in corso Galileo Ferraris non perdono di vista la diatriba tra Alvaro Morata e il Real Madrid. Il giovanissimo attaccante, classe 1992, protagonista nell’Under 21 spagnola ma non nel suo club, non trova Piace Ocampos del Monaco. Marotta, possibile summit col Chelsea per De Bruyne. E lo intriga la lite Morata-Real spazio e ha chiesto di andarsene. Alla sua età deve giocare con continuità. Ancelotti spera rimanga ma con i tanti campioni che ha nell’organico non può garantire niente. Potrebbe rappresentare un investimento per il futuro. Chissà. Marotta ci pensa. Segue con attenzione quanto accade. Sull’attaccante, che a Madrid in molti considerano l’erede di Cristiano Ronaldo , ci sono diversi club interessati. IL GIRO Non bisogna trascurare il giro Biabiany – Giovinco e Cassano . Se ne parla da un po’ anche se fino ad oggi non sono arrivate delle conferme. Solo smentite ma neppure troppo convinte. Il campione di Bari Vecchia vorrebbe tornare alla Sampdoria, a Genova, nella città di sua moglie, nella formazione in cui riusciva a fare la differenza. Al Parma interessa Giovinco e alla Juve l’esterno Biabiany. Se ne parla, certo, ma Marotta chiede soldi per il suo attaccante. Non è intenzionato a cederlo in prestito, al massimo lo farebbe in comproprietà. Quindi la situazione non è semplice. LONDRA Beppe Marotta è in vacanza a Londra e nel Chelsea gioca l’esterno De Bruyne che Mourinho fa giocare poco e che Conte farebbe giocare molto. E’ uno dei grandi obiettivi ma la società londinese non è disposta a cederlo in prestito. Bisognerebbe trovare un accordo e a Torino, dopo l’eliminazione dalla Champions, non hanno soldi da investire sul mercato. Diverso, invece, il discorso per giugno, dove c’è un tesoretto di almeno 30-35 milioni da utilizzare. Volendo, anche per l’attaccante-trequartista Ocampos , ex stellina del River Plate, al Monaco dal 2012: fu pagato circa 11 milioni. E adesso anche la Juve è interessata a lui per la prossima stagione. E Ocampos nel Principato è tutto fuorché blindato.