Belen Rodriguez: Torna in Tv stavolta come esperta di beauty farm

Belen Rodriguez festeggia il suo primo decennio di carriera e lo fa pubblicando un libro, Una raccolta di tutti gli scatti più belli, mappa di una notevole ascesa professionale. Chiaramente, conoscendo il suo personaggio, non c ’è da stupirsi che molte delle foto scelte siano senza veli e, d’altronde, è lei stessa a sostenere che «siamo nati nudi» quindi «che problema c’è». La prefazione di “Bella Belen” (così titola il lavoro editoriale), a cura di Alfonso Signorini, racchiude anche una pagina in cui la showgirl racconta un po’ della sua vita in Argentina, prima di partire per l’Italia, non trascurando la macabra vicenda di un rapimento di cui è stata vittima insieme alla sua famiglia. «Ho visto la morte in faccia» confessa. Ma i brutti ricordi sono ormai alle spalle, la Rodriguez guarda avanti, al ^ o futuro professionale e alla vita privata. «Sono convinta che, se sono ancora qui dopo così tanto tempo, è perché mi sono impegnata a far coincidere la bellezza fìsica con quella interiore» sostiene. Nel corso di questi anni, infatti, ciò che le ha procurato maggiore soddisfazione è stato il crescente consenso da parte del pubblico femminile, che guarda oltre la bellezza. I complimenti e il sostegno che giungono da donne e ragazze, secondo Belen infatti, non sono riconducibili alle foto sexy o agli ammiccamenti ma alla simpatia, alla capacità di bucare lo schermo con qualcosa che non si ferma all’aspetto esteriore, qualcosa che è capace di entrare nel cuore di intere famiglie. Ama essere un volto noto, la Rodriguez, e adora il successo anche se, in alcuni momenti, avverte il bisogno di passeggiare per strada senza essere notata o fotografata. E a volte, in effetti, perde le staffe e indirizza gestacci ai fotografi. «Ogni tanto mi ribello e sbrocco… vuol dire che sono umana» dice. E aggiunge un desiderio: «Qualche giornata in cui non si parla di me, non si raccontano cavoiate, non si esprimono giudizi. Ma poi devi aprire la porta a tutti, e tutti possono raccontarti, prendersi un pezzo della tua vita». «Sono schiava del mio personaggio» ha persino affermato qualche tempo fa, «è un prezzo molto caro da pagare. Non voglio fame una tragedia, ma vorrei riuscire a spiegare che cosa vuol dire uscire di casa e sapere che tutti, ma proprio tutti, sanno chi sei. E tutti, ma proprio tutti, hanno un pregiudizio (magari buonissimo) su di te. Non c’è una strada alternativa, non c’è scelta. Così, io, cammino sempre guardando per terra. E mi perdo tutto, mi perdo il mondo ». Tuttavia, riesce difficile pensare a lei lontana dalla mondanità o dagli scatti, rubati e non. I suoi profili social, d’altronde, impazzano di selfie più o meno sensuali, che appassionano i fan, facendole collezionare milioni di followers. Ma i suoi più grandi ammiratori sono di certo suo marito e il piccolo Santiago che cresce a vista d ’occhio. «Stefano mi ha stravolto la vita» aveva confessato soli pochi mesi fa, non nascondendo il desiderio di sposarsi di nuovo, stavolta, però, con una cerimonia molto intima e semplice. I due, in effetti, appaiono sempre molto uniti e non perdono occasione per condividere con il pubblico il loro grande amore. È difficile persino incontrarli separati, set televisivi a parte, vanno insieme persino dal parrucchiere. «Lei è la donna della mia vita» ha detto di recente lui, attualmente impegnato come coreografo e ballerino per la trasmissione domenicale “Quelli che il calcio”. «Da quando siamo in tre, naturalmente, il rapporto è cambiato. Certo, ci sono i lati negativi, ma io voglio parlare di quelli positivi» spiega l’ex di “Amici” . «Se dopo un litigio mi avvicino a mia moglie e lei ha il bambino in braccio, appena guardo negli occhi Santiago mi passa tutto. Il motivo per cui avevamo litigato non esiste più». Belen dal canto suo ha invece tenuto a chiarire che il loro legame di coppia è mutato in positivo. Il sesso è diminuito ma l’intesa è fortissima; i litigi ci sono, ma per questioni banali. E adesso, solo il desiderio di avere altri figli, «tanti» come sostiene Stefano. Una lieta novella, dunque, sembra proprio nascondersi dietro l’angolo!