Belen: “Nel mio futuro ci sarà Italia ’s Got Talent, e un altro figlio con Stefano”

belenrodriguez11-2

Tra due settimane, il prossimo 20 settembre, nell’in-cantevole chiesetta di Comignano, in provincia di Novara, Belen Rodriguez coronerà il suo sogno d’amore sposando Stefano De Martino. Un matrimonio tra i più attesi, che da mesi ha catalizzato l’interesse e l’attenzione dei media, scatenando i pronostici più disparati legati alla lista degli invitati, passando per le sterili polemiche legate alla lista nozze. Lontana da ogni polverone, Belen ha deciso di raccontare in esclusiva a Vero come sta vivendo gli ultimi giorni che la separano dal momento in cui diventerà la signora De Martino, confidandoci il desiderio di vedere presente alla cerimonia la sua amica e collega Maria De Filippi.

Stai per ripartire con Italia ’s Got Talent.

«Sono molto felice di fare ancora parte della squadra di questo programma spettacolare, sia per la sua formula, che per gli sttaordinari risultati che continua a ottenere. A prescindere dalla gioia che sto provando per il fatto di essere stata riconfermata alla conduzione per la terza volta, affronto questo impegno con grande entusiasmo, soprattutto perché questo programma si rivolge all’intera famiglia. Generalmente le trasmissioni si rivolgono o agli adolescenti, o agli adulti o alle casalinghe. Italia ’s Got Talent, invece, si rivolge a tutte le fasce d’età e questo è un gran bel punto di forza per un programma».

Ci sarà ancora Simone Annicchiarico accanto a te.

«Simone, oltre che un collega, è davvero un mio caro amico. Non lo dico per circostanza: è davvero una persona splendida, di quelle che non è sempre facile trovare nel mondo dello spettacolo. Devo ammettere che in tutti questi anni sono stata davvero fortunata con i miei compagni d’avventura, visto che anche con Paolo Ruffini di Colorado si era venuto a creare un bel rapporto. Posso senz’altro dire di aver avuto in televisione, quasi sempre, delle brave persone al mio fianco».

E ci sarà anche Formai tradizionale giuria composta da Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi.

«Per me la giuria è la parte più importante del programma…».

Che effetto ti fa lavorare a stretto contatto con Maria De Filippi?

«È un vero onore. Per me lei è davvero una grande e riesce ancora a mettermi in soggezione. Ovviamente si tratta di sensazioni del tutto positive e non credo che mi passeranno mai: lei è talmente straordinaria… Vado nel pallone ogni volta che la vedo (ride, ndr)\».

«Maria è meglio di una psicanalista»

Sia tu che Maria siete tra le primedonne più amate del piccolo schermo. A te di lei che cosa piace?

«La sua straordinaria capacità di ascoltare la gente. Maria è molto attenta a quello che le si dice e poi, puntualmente, riesce a dare risposte degne di una psicanalista. Non è certo da tutti capire in pochi minuti quali siano i tuoi problemi, le debolezze, le virtù e i pregi».

Il prossimo 20 settembre avrà luogo a Comignano 11 tuo attesissimo matrimonio con Stefano De Martino. Maria ci sarà?

«Abbiamo invitato tutti gli amici e i colleghi più cari. Se riusciranno a venire, naturalmente, mi farà davvero tanto piacere. Se invece ciò non fosse possibile, magari a causa degli impegni lavorativi, non c’è problema: ci rivedremo la settimana dopo».

Il 20 settembre si avvicina sempre di più. Stai vivendo la vigilia con ansia?

«Facendo questo mestiere ed essendo abituata alle dirette televisive che creano tantissima ansia, sto vivendo questa attesa con estrema tranquillità. So che potrà sembrare strano, ma a me succede sempre cosi.So già, però, che quando avrò davvero realizzato quello che starà succedendo, un po’ d’ansia arriverà. Un po’ come quando devo presentare un grande evento televisivo, come la finale di Italia ’s Got Talent, il batticuore comincia soltanto quando vedo la lucetta rossa della telecamera che si accende. Certo, mi sto dedicando con premura e attenzione ai preparativi, affinché tutto sia perfetto il giorno del nostro matrimonio. Ma non si può certo dire che io sia neivosa».

E Stefano? Magari lui è in ansia…

«No, no. Anche da questo punto di vista, io e Stefano siamo davvero identici. Entrambi abbiamo una personalità molto simile e anche in questa piacevolissima circostanza ci stiamo comportando nello stesso modo…».

Sei il personaggio del momento, perennemente inseguita dai paparazzi. Ci regali qualche curiosità legata alla tua vita di tutti i giorni, quando i riflettori non sono puntati su te, Stefano e il vostro piccolo Santiago?

«Nella vita di tutti i giorni cerchiamo di tenere lontano da noi ogni fonna di stress. Certo, i paparazzi ci inseguono continuamente ma, nonostante questo, cerchiamo di fare una vita normale. Non appena gli impegni ce lo consentono, trascorriamo gran parte del nostro tempo nella nostra casa. Anzi, in realtà ci passiamo molto più tempo di quello che vorremmo, visto che non è che sia così facile fare una bella passeggiata quando magari si è inseguiti a stretta distanza da una decina di fotografi».

Com’è cambiata la vostra vita da quando è arrivato Santiago?

«Il nostro Santiago ha dato un senso a tutto. La nascita di nostro figlio ha riempito quelli che erano tutti gli spazi vuoti della nostra vita. Quegli spazi senza tempo, quelli più superficiali,

adesso non esistono più. Perché c’è lui».

Tu e Stefano state già pensando di allargare ulteriormente la famiglia?

«Sì, certo, infatti abbiamo già deciso che tra un anno ne facciamo un altro. Non so se arriveremo a tre figli: penso che ci fermeremo a due».

Nel corso della tua carriera sei partita come un sex simbol che piaceva soprattutto agli uomini, mentre con il tempo sei riuscita a conquistare un pubblico trasversale. Non a caso, oggi molte bambine da grandi vorrebbero diventare Belen Rodríguez: la vivi come una responsabilità?

«No, non la vivo come una responsabilità. Il fatto di piacere anche alle donne, che siano grandi o piccine, per me non può che rappresentare un motivo d’orgoglio. Le donne, secondo me, sono molto intelligenti e tendono a premiare chi sa fare bene il proprio lavoro».

Spesso, però, tra donne c’è sempre un po’ di rivalità…

«Sono sempre andata molto d’accordo con le donne, forse perché penso che l’invidia sia una cosa inutile. Magari sarei diventata anch’io una persona invidiosa se non avessi realizzato nessuno dei miei sogni. Le cose, però, non sono andate così e per questo mi considero una persona fortunata. Avevo e ho una famiglia bellissima e per questo ringrazio la vita ogni giorno. Finora ho raggiunto tanti dei miei obiettivi. Anzi, ho addirittura superato ogni mia più rosea aspettativa».

Qual è il consiglio per raggiungere fino in fondo i propri traguardi?

«Nella vita bisognerebbe essere intelligenti, così come non bisognerebbe ambire a troppe cose. Ognuno di noi dovrebbe guardarsi allo specchio, capire chi è, che cosa sa fare, dove può arrivare. Se una vuol fare la modella a tutti i costi ma è alta un metro e trenta centi-metri e non si sente bella, non potrà mai andare sulla passa-rella. Bisognerebbe conoscere le proprie potenzialità e impegnarsi a fondo».

Progetti professionali all’orizzonte?

«Nel mio futuro c’è solo Italia’s Got Talent. Nient’altro. E non dico bugie…».

E Strìscia la notizia? Ultimamente si parla di un tuo arrivo imminente…

«Non è vero. Se mi chiamassero, ci andrei di corsa e sarei felicissima».