Belen e Stefano: Tutti i particolari sul matrimonio dell’anno

Non hanno proprio badato a spese Belen e Stefano De Martino per il loro attesissimo matrimonio in quel di Comignago, il paese di 1216 anime in provincia di Novara con vista sul lago Maggiore che la showgirl e il fidanzato ballerino hanno scelto su suggerimento della wedding planner Giorgia Matteucci.

La cerimonia nell’antica abbazia

Un posto defilato, finora mai preso in considerazione dallo showbiz, dove attorno a una piccola abbazia sorge il complesso del Santo Spirito, anno 1282. Un posto da sogno, trasformato nei secoli in villa e proprietà della famiglia Giannone, che ne affitta una parte per cerimonie garantendo totale discrezione in cambio di costi considerevoli.

Qui sono attesi i 200 selezionati invitati, volti noti e meno noti, alla cerimonia e alla festa di nozze. Evento di cui, ormai, tra indiscrezioni e annunci piùo meno ufficiali si conoscono quasi tutti i particolari, e anche i costi. Sarà una grande festa, un party hippie chic, con menu intemazionale e mix di sapori argentini e cucina napoletana, che durerà tutta la notte.

Cori gospele musica tutta notte

È stata la stessa Belen a confidare: «La festa non finirà mai. Durante la cerimonia ci sarà un coro gospel da non perdere. Canterà anche l’artista statunitense Cheryl Porter, che ha duettato con Bocelli e Pavarotti. Dopo la cena si cambierà ritmo. In consolle ci sarà il Dj Luca

Monkey, e poi brioches, crepes con crema e nutella, cappuccino e musica fino all’alba con spirito hippie».

Se per gli invitati è tassativo il dress code (abito lungo per le signore e scuro per gli uomini) nessun mistero c’è neppure sugli abiti che i due sposini indosseranno per il giorno del “sì”. La showgirl argentina ha annunciato personalmente di aver scelto un modello di Damele Carlotta, che ha vestito anche Lana Del Rey e Lady Gaga. Lo stilista emergente, siciliano di ventotto anni, ha disegnato un romantico abito bianco in stile sirena. Stefano indosserà invece un rigoroso e a quanto pare costosissimo tight sartoriale firmato dalla storica ditta Chiussi di Udine che ai tempi ha curato il guardaroba del Vate Gabriele D’Annunzio.

Una stanza da nozze da 80mila euro

Tra le spese per i vestiti e per cerimonia e rinfresco c’è chi si è preso la briga di fare i conti in tasca ai Demartinez (com’è stata ormai ribattezzata la coppia). A scandalizzare i benpensanti (e i maligni) è stata soprattutto la lista nozze da SOmila euro (compresa una super caffettiera da 1600 euro) che Belen e Stefano hanno scelto di fare, come una qualsiasi coppia della buona borghesia, a La Rinascente, il grande magazzino milnaese su otto piani in Piazza Duomo.

E dopo la festa, e tante spese,

Ifuturi coniugi hanno deciso di rinunciare alla luna di miele per tornare subito al lavoro. Ad aspettare Belen ci sono Italia s Got Talent, e forse Striscia la Notizia, mentre Stefano, a quanto pare, per un po’ farà  il mammo.