Barbara D’Urso: “Non dico mai bugie, mi hanno fatto troppo male”

Barbara-dUrso

E’ da poco uscito il suo quinto libro, ti si legge in fa ccia . Un titolo che si addice ¡pienamente alla regina delle | faccette. Però, Barbara d’Urso tiene a precisare che la rej sponsabilità è solo dei neuroni specchio. Nella sua ultima fatica letteraria, scritta con il mentalista Gianluca Liguori, I la signora di Canale 5 spiega come decifrare il linguaggio del nostro corpo e magari capire se il nostro partner ci stia tradendo. E nonostante lo stesso mentalista ci abbia confessato di aver letto nella sua mente la presenza di un uomo, Barbara d’Urso conferma a Vero TV di essere single. Barbara, il tuo quinto libro incuriosisce proprio per la collaborazione con un mentalista. È una tua idea? «Tutto è nato l’estate scorsa, quando ho conosciuto Gianluca Liguori, il mentalista che avete imparato a conoscere nelle mie trasmissioni. Lui mi ha insegnato alcune cose sul linguaggio del corpo che mi hanno aperto la mente, tanto da applicare i suoi insegnamenti nella vita quotidiana Essendo un argomento interessante, abbiamo deciso di pubblicare questo libro, partendo proprio dalle mie famose faccette, che rivelano cose H che non tutti riescono a capire». Hai detto che questo volume può essere utile a capire se il proprio partner ci tradisce. Quindi, se avessi conosciuto prima Gianluca Liguori avresti scoperto anche un tradimento? «In realtà, credo di non essere mai stata tradita nella mia vita, forse solo una volta. Mi sarebbe servito sicuramente per scoprire i bugiardi, perché è sempre utile capire se una persona mente, che sia un’amica o una collega di lavoro ». Ti capita di dire bugie? «No, perché le menzogne mi hanno fatto stare molto male. Non le dico da quando, a 11 anni, mio padre mi raccontò una bugia su mia madre, facendomi credere che la sua salute stesse migliorando. Invece era volata in cielo». Leggendo il libro, colpisce questa tua affermazione: “Il nostro percorso di vita è costellato di pesanti bruciature e di persone fidate che ci marchiano a fuoco con uno sgambetto inaspettato”. «La mia vita è costellata di alti bassi. Ci sono anche dei momenti in cui scopri che esistono persone capaci di sorriderti guardandoti in viso, ma anche di pugnalarti appena volti le spalle. La vita è fatta così». Il mentalista ci ha rivelato di aver letto nella tua mente la presenza di uomo. È così? «Forse sarà quella di mio padre». Sei stata fotografata più volte in compagnia dell’avvocato Felice Massa. Non confermi perché vuoi mantenere la tua vita privata separata da quella pubblica? «Lo nego semplicemente perché non ho nessun uomo». In amore vince chi fugge: hai mai provato questa teenica? Ma soprattutto, fun- ! ziona? «Non sono una che usa tec- | niche speciali. Quando fuggo [ è perché mi va di farlo, non perché ho adottato una strate- | già particolare». Ti è mai capitato di scopri- | re che un uomo sia stato in tua compagnia solo perché | sei una persona famosa? «Spero proprio di no. Se è ! successo peggio per loro, non I è un mio problema. Credo non | sia mai accaduto o forse non j me ne sono mai accorta». Hai visto la tua imitazio- | ne che la comica Maria Di | Biase propone la domenica a Quelli che il calcio? «Sì, è fantastica. Lei e Cor- | rado Nuzzo fanno troppo ride- | re. Sono bravissimi». Perché in tanti si scagliano I contro di te? «Non lo so. E se devo essere [ sincera, non mi interessa». Quest’anno stai dando del filo da torcere anche alla parte di Domenica In condotta da Mara Venier. Rischi di “rubarle” il titolo di signora della domenica… «Non ho alcun interesse a “rubare” questo titolo. Mara è un’amica ed entrambe siamo due soldatesse. Ognuno fa il proprio lavoro in perfetta armonia, ma non nascondo la mia felicità per il successo delle mie trasmissioni». Hai vinto diverse volte la gara degli ascolti della domenica pomeriggio, te l’aspettavi? «Certo. Io e la mia squadra di lavoro siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti. Dopo la pausa natalizia, siamo tornati a lavorare con nuove idee e con ancora più entusiasmo di prima». Come mai è saltata l’intervista a Francesca Pascale, la compagna di Silvio Berlusconi, che doveva essere ospite nell’ultima puntata di Domenica Live prima della pausa natalizia? «Come fate a sapere che doveva esserci?». Segreti del mestiere. Dicci almeno se ci sarà a gennaio. «Chi può dirlo. Anche in televisione, le vie del signore sono infinite!». L’anno scorso, la tua intervista a Silvio Berlusconi ti ha attirato addosso molti attacchi e polemiche. Per esempio, Massimo Giletti a L’Arena, intervistando proprio Berlusconi che non gli lasciava porre domande, disse: “Lei è abituato alle interviste della d’Urso”. Ci sei rimasta male? «Io non ricordo gli attacchi. Quando avviene, di solito non me ne accorgo. Se lo ha fatto, pazienza». Nella tua carriera ci sono stati anche dei flop, come li hai vissuti? «Benissimo, perché vuol dire che nessuno è perfetto, La vita è fatta di vittorie e di sconfitte». «I miei figli non mi seguono in Tv» I tuoi figli, Giammauro ed Emanuele, seguono i programmi che conduci? «Non li guardano e mi considerano una donna che lavora tanto. Li ho educati così. Sono molto riservati, al punto che meno parlo di loro e più sono felici». Sulla mano destra porti sempre un anello, ti lega a qualcuno in particolare? «Sì, a mia madre. È la sua fede di nozze».

1 Comment

  1. Tommaso

    24 febbraio 2014 at 22:44

    Visto che le nostre richieste fatte al comune di Napoli, e alla camera del consiglio e al presidente della repubblica senza ottenere niente, e alla intervista fatta alla RAI, come potete vedere da qui.
    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-52f2f4fc-85e0-46aa-b873-bb1c1420a9f1.html .
    Ho scritto al condominio per questa richiesta, ma non sono nemmeno loro d’accordo a concederlo, non sappiamo più che fare, chi ci può aiutare? chi a la possibilità di aiutare nostra figlia? della vita che le resta la possiamo dare la possibbilità di viverla al meglio? AIUTATECI VI PREGO.
    All’amministratore del condominio, Palazzo Perna sito in Via Carlo Carrà 93. C.A.P.80126 Napoli
    La sottoscritto Piano Maria in qualità di erede dell’immobile sito nel condominio da voi amministrato, all’interno 5 piano terra, avendo come tutti i condomini conoscono una bambina, mia figlia gravemente disabile, cieca e sordomuta, attaccata ai macchinari e all’ossigeno 24h su 24h e alimentata da una sacca parenterale per via di essere stata resa cerebrolese e in stato vegetale, essendo ora a casa con Assistenza Ospedaliera Domiciliare perché non potendola lasciare senza continua e indispensabile assistenza medica, infermieristica e riabilitativa, assegnatole dal A.S.L. Napoli 1.
    CHIEDO
    Alla S.V. in indirizzo di calendari-zare nella prima riunione di condominio all’ordine del giorno: Cessione di una parte di giardinetto sotto la nostra abitazione, dietro il pagamento di un corrispettivo ed adeguato pagamento. Per poter accedere alla casa dal suo lato, in conseguenza alla divisione dell’appartamento, e facilitare anche un pronto intervento in casi di soccorso, e senza modificare la finestra di entrata e quindi la facciata dell’edificio.
    Confidando nella sua professionalità, essendo questo punto all’ordine del giorno, indispensabile per normale quotidianità e sopravvivenza di mia figlia.
    Le porgo cordiali saluti.
    Piano Maria