Ballando con le Stelle: Gli uomini di Milly

milly-carlucci-ha-dato-il-via-a-ballando-con-le-stelle

Quest’anno, per comporre il cast della nona edizione di Ballando con le stelle, Milly Cariucci si è tolta un bello sfìzio. La regina del sabato sera ha voluto alla sua corte una lunga schiera di super machi, dal fascino irresistibile, preferendoli alle solite bamboline che popolano la Tv italiana. Nel fortunato show di Raiuno a farla da padroni, per la prima volta, sono proprio gli uomini. A partire dalla giuria, dove ai veterani Guillermo Mariotto, Fabio Canino e Ivan Zazzaroni si è aggiunto lo spagnolo Rafael Amargo, il più grande ballerino di flamenco al mondo, lasciando la giurata Caroline Smith unica voce fuori dal coro (maschile). Molto professionale e preparato nell’esprimere i giudizi sulle performance di ballo, Rafael ha già fatto parlare di sé anche per aver posato senza veli per una rivista americana. E, con il suo italiano spagnoleggiante, ha conquistato fin da subito il favore del pubblico femminile, complice il suo temperamento caliente e la sua passione. La stessa che pretende dai concorrenti. Dal modello al campione Tra questi spicca il modello brasiliano Jesus Luz, famoso soprattutto per essere stato il toy boy di Madonna tra il 2009 e il 2010 (all’epoca lui aveva 22 anni e lei 51). Fisicato quanto basta, barba sfatta e riccioli ribelli, con il suo sguardo magnetico ha smosso gli ormoni della conduttrice e della giurata Caroline Smith. Quest’ultima però non si è fatta abbagliare al punto di perdere lucidità e, quando è stato il momento di alzare le palette per giudicare le performance ballerine, ha rifilato a Jesus valutazioni bassissime. Possibile che Madonna non gli abbia insegnato niente? I sudamericani la fanno da padroni Arriva da Cuba anche il gigante della pallanuoto Amaurys Perez che, sulla pista da ballo, si difende alla grande. In coppia con la giovanissima e piccolissima (rispetto a lui) Veera Kinnunen si è esibito in una Salsa ad alto tasso di sensualità che ha mandato in delirio Mariotto e fatto scoprire a Canino di essere un patito della pallanuoto. Un vero campione gay friendly. Conterraneo di Perez, la new entry Maykel Fonts è considerato il miglior ballerino di Salsa cubana al mondo. In pista ha dato spettacolo, mettendo in mostra tutta la sua capacità e i suoi muscoli, tanto che la povera allieva Veronika Logan, attrice della seria televisiva L’ispettore Coliandro, è caduta ai suoi piedi dichiarando che quella di Maykel è una danza che bisognerebbe considerare a tutti gli effetti «illegale». Altro che Dirty Dancing. Gli italiani deludono Tra tutti questi sudamericani si sono fatti notare anche i sex symbol di casa nostra: Roberto Farnesi e Lorenzo Flaherty. Il primo, attore di numerose serie tv, ha giocato la carta del bel tenebroso dal fascino irresistibile, conquistando gli sguardi delle ammiratrici, per poi deluderle quando ha mosso i primi incerti passi sulla pista da ballo. Rigido, impacciato e per niente passionale è stato etichettato come il Richard Gere “dei poveri”. Ma la somiglianza si ferma all’estetica, perché l’attore americano in Shall ive dance con Jennifer Lopez aveva dimostrato ben altre doti. In coppia con la travolgente Natalia Titova, invece, un Lorenzo Flaherty dimagrito e in perfetta forma fisica ha dimostrato di saperci fare anche con le gambe, oltre che con gli sguardi. Che tangueros! Cipollino è uscito dal gruppo Milly li ha voluti belli, muscolosi e sexy’ e il pubblico le ha dato ragione. E infatti già alla seconda puntata l’attore Massimo Boldi è stato eliminato. In fondo lui era quello meno fisicato, e poco importa se all’età di 68 anni e con alle spalle un intervento al ginocchio e tre ernie al disco, Cipollino ha dimostrato di avere coraggio da vendere. Evidentemente la sua simpatia non è bastata, perché il pubblico di Ballando con le stelle vuole in pista uomini belli e sexy. Anche se poi hanno poco carisma e non sono così divertenti.