Ariadna Romero: Ormai sento di essere Italiana a tutti gli effetti

http://www.ldjcleaning.com/anger-at-online-essay-service/ anger at online essay service By on 2 novembre 2013
Ariandna-Romero-Ballando-con-le-stelle-8

follow site A Pechino Express – Destinazione Bangkok la stiamo vedendo alle prese con le avventure più disparate, ma soltanto per affiancare Fabio Fazio al Festival di Sanremo sarebbe disposta a fare i salti mortali. Ariadna Romero, madrina dell’ultima edizione del Festival del Cinema e della Fiction ideato da Valeria Della Rocca, si racconta a ruota libera a Vero. «Questa per me è una lezione di vita» Ti stiamo vedendo su Raidue a Pechino Express. Ma che cosa ti ha spinto a prendere parte a questa trasmissione? «Sapevo che questa esperienza si sarebbe trasformata in una lezione di vita. E, giunta a destinazione, ne ho avuto la conferma. Mi sembrava di essere catapultata indietro nel tempo. Sono riuscita a vedere da vicino come vivono le persone del posto, entrando anche nelle loro case». «Non ero mai stata in Asia prima d ora» Prima di Pechino Express avevi mai visitato quei posti? «No, prima di allora non ero mai stata in Asia. Per questo, quando mi è stato proposto il progetto, mi sono detta: se non ci vado ora, probabilmente non ci andrò mai. Una volta giunta lì, sono rimasta meravigliata da tutto e da tutti». Si dice che le donne dello spettacolo fatichino a fare amicizia tra loro. Tu e Francesca Fioretti, con la quale stai gareggiando, state dimostrando il contrario. «Non è vero che tra donne c’è sempre rivalità! Non ho mai creduto a questa cosa… Chissà, magari proprio per questo motivo non ho mai fatto il botto! Scherzi a paite, mi rifiuto di pensare che una persona riesca a conquistare una cosa perché un’altra ha fallito. C’è posto per tutti. A Francesca Fioretti, poi, non posso che augurare tutto il bene. La considero una grande amica». «Che “avventura” con Pieraccioni» Nel 2011 ti abbiamo vista al cinema nel film Finalmente la felicità con Leonardo Pieraccioni. Che ricordo hai della tua esperienza sul set? «Splendido. Quella con Pieraccioni è stata l’avventura più bella dal punto di vista professionale. In futuro mi piacerebbe tornare a recitare». Quale ruolo interpreteresti volentieri? «Mi piacerebbe calarmi nei panni di una donna completamente diversa da me. Interpreterei una donna pazza, cattiva…». Hai partecipato alla passata edizione di Ballando con le stelle. Che impressione ti ha fatto Milly Cariucci? «La adoro e continuo a seguirla. La considero un’icona di professionalità. Ballando è stata una bellissima esperienza, che mi ha trasmesso l’amore per il ballo». «Divano, televisione e cioccolato…» Come trascorri le tue giornate nei tempo Jibero? «Amo leggere. Sono la classica persona che sta sul divano, leggendo un libro e mangiando cioccolato. Non sono una grande sportiva. Poi, mi piace molto cucinare. Ma quando si tratta di misurarmi con le pietanze italiane lascio perdere, perché sono una frana. Bisogna essere italiani per far venir bene certi piatti. Ogni tanto cerco di improvvisare, perché mi piace cucinare per mio marito (Lorenzo Gergati, giocatore di basket, ndr)». Oggi i giovani si sposano sempre più tardi. Che cosa ti ha convinto a fare il grande passo? «Beh, il mio desiderio di indossare l’abito bianco era cosi forte che ho detto si!». «Figli? Arriveranno con calma» Desideri avere dei figli? «Arriveranno, con calma, senza bruciare le tappe». Sappiamo che la tua famiglia d’origine vive ancora a Cuba…

http://www.tupiniquimtech.com/doctoral-dissertation-writing-services-ltd/