Anticipazioni Uomini e Donne: Teresa Cilia si candida per un posto sul Trono rosa

Teresa-Cilia-2

La “paperina” siciliana na che ha infiammao Ragazzi e Ragazze – l’edizione under di Uomini e Donne – torna nella sua amata Marina di Ragusa. Dopo l’esperienza nella trasmissióne di Maria De Filippi, Teresa Cilia ripercorre gli attimi di quella passione, ormai finita, con Tommaso Scala. E, con la determinazione che la contraddistingue, si candida per il prossimo trono rosa del programma di Canale 5: «Se dovesse capitare, bene. Altrimenti, la notte dormirò ugualmente», dice. Il suo obiettivo? Ovviamente è quello di trovare l’amore, quello vero. Anche se, racconta lei a Nuovo, «ormai i veri uomini non esistono più».«Non vado in TV per mettermi in mostra» Teresa, tu hai dimostrato in varie occasioni di avere un carattere molto deciso. È questo il tuo punto di forza in amore? «Diciamo che non mi faccio coinvolgere da un ragazzo solo perché bello. Per me ci vuole di più». Anche in programmi come Uomini e Donne il carattere serve? «Secondo me, ci vuole un carattere forte, altrimenti fai la parte della cretina. Ti assalgono tutti. Bisogna stare attenti agli attacchi, ma anche saper accettare le critiche». Quando sostieni che la bellezza non basta, ti riferisci in modo esplicito a Tommaso? «Sì, proprio a Tommaso. Io dico sempre che lui “è bello, ma non balla”». Dopo la rottura definitiva, tu e lui siete rimasti in rapporti di amicizia? «No, non ci sentiamo più da mesi. Precisamente da quando è finito il programma di Maria De Filippi…», Quindi oggi sei single? «Sì, sono single». Qual è l’identikit del tuo uomo ideale? Come dovrebbe essere? «Cerco un uomo come quelli di una volta, ma non ne esistono più. Oggi pensano solo alla palestra e a me non interessa. Quando troverò un uomo capace di starmi vicino con la mia stessa maturità, allora ci penserò». Che cosa intendi quando dici un uomo d’altri tempi? «Un uomo, non un ragazzino. Una persona che sia capace di proteggermi e farmi sentire importante». Perché hai scelto di andare a Uomini e Donne? «Ho sempre seguito Uomini e Donne sin da quando ero piccola. Era bellissimo vedere tutte quelle persone che si innamoravano e io speravo di provare le stesse emozioni. Alla fine non sono uscita dal programma “fidanzata”. Ed è un peccato perché io ci speravo e ci credevo veramente. Non sono andata lì per giocare o per mostrarmi davanti alle telecamere». Ti dà fastidio la notorietà? «Con la notorietà, un po’ la vita cambia. Ti fermano le persone per strada…». Figuriamoci qui in Sicilia, dove tutti ti conoscono… «Qui a Marina di Ragusa c’è anche molta gente invidiosa». «In trasmissione tutti giocano, io no» Dopo Tommaso Scala, c’è stato qualche altro ragazzo della trasmissione di Maria De Filippi con cui hai avutoun liti o una relazione? «No, perché in Tv vanno tutti per giocare e per farsi vedere: proprio per questo non sono riuscita a legare con nessuno. Loro giocano, io no. Sarebbe un controsenso». E se ti scegliessero per il trono rosa della prossima edizione? «Accetterei». Quindi confermi che passerai dall’altra parte della barricata? «È finito adesso il programma. I fan ci sperano ma è tutto campato per aria». È vero che sei allergica agli uomini insistenti? «Sì è vero, non mi piacciono! Meno mi consideri più ottieni qualcosa. Se sei subito troppo “pesante” mi stanco. Le cose vengono da sole, non c’è bisogno di insistere. Per me o è bianco o è nero. E se dal primo momento non provo niente, significa che non ci sarà niente neanche un domani». Nella tua Sicilia è ambientata la serie tv II commissario Montalbano, personaggio interpretato da Luca Zingaretti. Non ti piacerebbe fare l’attrice al suo fianco? «Non ci ho mai pensato. Chissà… Però, preferirei avere un ruolo in CentoVetrine». Potrebbe andare meglio che a Uomini e Donne… «Io sono stata a Uomini e Donne per vivere le emozioni che provavo da telespettatrice.Pensavo di fare una puntata e andare a casa. Non mi aspettavo di avere questo successo». «Ora lavoro nel negozio di famiglia» Adesso come ti guadagni da vivere? «Aiuto la mia famiglia nel negozio di abbigliamento che abbiamo a Marina di Ragusa. È ogni tanto faccio qualche serata. La più bella, però, è stata quella di beneficenza per i malati di Sla nella discoteca Juice di Caltagirone, con Michele D’Anca e Daniela Fazzolari di CentoVetrine». Porti un rosario e una madonnina al collo. Sei credente? «Sì, a casa mia lo siamo tutti. Mia madre ogni volta che va a visitare nuove chiese mi porta sempre una collana o un braccialetto, e io li indosso. La madonnina me l’ha regalata prima di Uomini e Donne». E questo nella vita aiuta? «Certo, ovvio. Io prego. Credere in qualcosa, in Dio, è fondamentale». Vai anche a messa? «Ogni tanto». Programmi per l’estate? «Starò qui a Marina di Ragusa. Mi piacerebbe però andare in giro per l’Italia». Allora ti rivedremo presto sul trono rosa? «Speriamo». E l’amore? «Se arriva, si vedrà».