Anna Oxa: Non è facile star dietro a cambiamenti e inquietudini di una donna come lei

Anna-Oxa

Ha mollato il tutore, I ma si tiene ben stretta la sua… “stampella”. Che però non è un ausilio ortopedico. Dopo l’infortunio al legamento del ginocchio sinistro durante una puntata di Ballando con le stelle, Anna Oxa – ormai fuori dal programma di Milly Cariucci – sembra non poter fare a meno di un altro sostegno: quello di Fiorella Rustici, sua guida spirituale e maestra di vita, con la quale ha maturato un sodalizio fortissimo. Fondatrice, insieme al marito Michele Riefoli, dell’associazione Coscienza e salute, la donna è ideatrice del metodo che porta il suo nome e lavora da vent’anni nel campo dei meccanismi mentali. Da molto tempo è una presenza costante al fianco della cantante barese, un’amica insostituibile che le è stata sempre accanto anche dietro le quinte di Ballando con le stelle e che l’ha aiutata a trovare un equilibrio fisico e mentale. O, almeno, questo è il merito che Anna le riconosce, anche pubblicamente. metodo di Fiorella Rustici, come si legge sul sito ufficiale della sua associazione, serve per «cancellare la carica energetica negativa relativa ad alcuni episodi della nostra vita senza cancellarne l’esperienza: si occupa di trasformare le energie negative contenute dentro i ricordi creati da noi, dai nostri genitori o avi… in energie positive». Seguendo i consigli e le indicazioni della sua guru, la Oxa ha scelto uno stile di vita molto particolare, come ha spiegato anche a Ballando con le stelle, durante uno dei confrontiscontri con la giuria. Oltre a cercare di trasformare l’energia negativa in carica positiva per avere rapporti migliori con il resto del mondo, la ricerca interiore della cantante si basa su un profondo rispetto per gli animali e per tutti gli esseri che popolano la terra. Vegetariana da almeno quindici anni, l’artista di origine albanese segue da qualche tempo un regime ancora più rigido: «Mangio veganic: vuol dire dieta vegetariana (veg) e alimentazione naturale integrale consapevole (anic)», ha spiegato Anna durante una puntata del programma Le invasioni barbariche. «Non mangio nulla che sia alimento animale, nessun tipo di carne o di pesce, né burro, uova o formaggi. Sono esclusi tutti i derivati animali, anche il miele. .. La scelta per me è totalizzante perché il mio corpo deve stare bene… Ho recuperato tanta energia». Totalizzanti sono pure l’amore e l’odio che la carismatica artista è in grado di scatenare. Con le sue prese di posizione, originali ma per alcuni astruse, ha provocato più di un sorrisino di sufficienza anche sulle labbra di qualche giurato del talent show di Raiuno. Non gioca poi a suo favore nemmeno la scelta di stare lontana dai cimiteri: una decisione, questa, che sta condizionando alcune sue scelte lavorative e che rimpolpa le schiere di coloro che la considerano quanto meno bizzarra. Pare che abbia espressamente chiesto alla redazione di Milly Cariucci di prenotarle un hotel che fosse ad almeno un chilometro dal camposanto più vicino. E ha fatto scalpore il forfait del giugno scorso: Anna avrebbe dovuto partecipare a un concerto al Gay Pride Village di Padova, ma il palco si trovava a ottocento metri dal cimitero di Arcella e lei ha annullato l’esibizione per timore di emanazioni negative. Tuttavia, forte delle sue scelte di vita e incurante delle critiche che l’hanno sempre accompagnata, la Oxa va avanti per la sua strada. Cosa che, per la verità, ha sempre fatto anche pri- . ma di legarsi a doppio filo con Fiorella Rustici. Basti pensare alla sua prima apparizione al Festival di Sanremo: era il 1978, lei non aveva nemmeno 17 anni e, in versione punk, le sono bastati tre minuti per stravolgere gli spettatori con Unemozione da poco. Continuerà per anni a sconvolgere il pubblico con mise mozzafiato, ombelico superesposto o tanga in bella vista nella continua ricerca di look rappresentativi di ogni momento della sua movimentata esistenza. Alla Oxa piace cambiare atmosfere, forme, espressioni e anche mariti. L’inquietudine sentimentale sembra dominare il suo cuore. Nel 1980, giovanissima, si sposa con il compositore Franco Ciani che lascia per mettersi con Gianni Belleno dei New Trolls (papà dei suoi figli Francesca e Quazim), un’unione finita male ma recuperata in un secondo momento per amore dei ragazzi. Nel 1999 convola a nozze con l’imprenditore e politico kosovaro Behgjet Pacolli, messo pure lui a dura prova dal carattere di Anna. «L’ho amata tanto, ma se non siamo più insieme non è un caso. L’ultimo periodo con lei è stato l’unico, nella vita, in cui ho avuto la sensazione di non farcela. Anna è una donna autoritaria. Ma non sarebbe stato male averla presidente del Kosovo», ha dichiarato lui, che ha ricoperto per un breve periodo la carica di presidente del suo Paese. Il nuovo divorzionon fa perdere alla Oxa la fiducia nel matrimonio e nel 2006 impalma Marco Sansonetti, sua ex guardia del corpo più giovane di ventidue anni. Sembra fatta, lei appare innamoratissima, eppure nel 2009 anche il giovanotto prende il benservito. Da quel momento in poi è tutta un’immersione nella spiritualità e nel tentativo di vivere in assoluta simbiosi con l’universo. Ma, a volte, è l’universo che non ce la fa a stare al passo con la camaleontica Anna.