Alessio Lo Passo e il trans Vittoria Schisano: Che cosa c’è fra loro?

Cattura

Quando sono arrivate le prime foto di Alessio Lo Passo in compagnia del transessuale Vittoria Schisano, il dubbio che si trattasse di uno scoop organizzato a tavolino era forte. Solo una settimana prima, infatti, l’ex tronista, e playboy conclamato, di Uomini e donne si era detto casto da più di tre mesi e poco interessato alle avventure di una notte. Con Fattrice napoletana, al contrario, sembrava rapito da un vortice di passione. Vittoria poco più di anno fa era un uomo (alPanagrafe è ancora Giuseppe), e Alessio non si è preoccupato dei pettegolezzi che avrebbe suscitato questa nuova storia. E così, come un seduttore consumato, l’ha invitata a cena e il giorno dopo in barca. L’idea che Lo Passo fosse vittima di un colpo di fulmine era più che lecita e così, quando in redazione è arrivata la seconda seriè di scatti della coppia, stavolta posati, è diventato obbligatorio rivolgersi ai diretti interessati. Alessio risponde sdraiato su un lettino del bagno «Twiga» di Forte dei Marmi. «Ciao, sono in totale relax».

E immagino di sapere anche con chi». Sei con la tua nuova fiamma? Alessio: «E chi sarebbe?». Vittoria Schisano. Alessio «E un’amica, non vado a letto con nessuna», Non ti ho chiesto se ci sei andato a letto. Che fai, metti le mani avanti? Alessio: «No, chiarivo che non è una mia fiamma». Ma dalle foto che circolano sembra che sia più di un’amica, suvvia Alessio: «Finché c’è qualche bacio va bene. I baci si danno, sono affettuoso». E allora cosa c’è tra te e Vittoria? Alessio: «Ci siamo conosciuti in un locale in Versilia, poi siamo andati a cena da un mio amico. E tutto». Quindi non sta nascendo un amore tra te e lei? Alessio: «Macché amore. Ho l’antidoto contro l’amore, non mi innamoro più». Ma di lei che mi dici? Alessio: «E una bella donna, ci siamo messi a parlare e poi l’ho invitata a ceni , E vero che avete dormito insieme, nello stesso hotel? Alessio: «Sono andato a dormire a casa mia. Non dico bugie. Il giorno dopo siamo andati in barca con tutti». Tutti chi? Alessio: «C’erano altri miei amici. Comunque non è amore. Siamo stati bene, ci sentiamo sempre, c’è una forte simpatia. Per ora mi accontento dei baci. L’ho vista, mi è piaciuta. Ho saputo dopo chi fosse: non sapevo niente di lei, della sua storia. Pensavo fosse una donna». Ti ha raccontato la sua storia? Alessio: «La Tv non la guardo e lei non sapevo chi fosse. Mi è bastato vedere che è una bella ragazza per avvicinarla. Solo quando siamo andati a cena abbiamo parlato meno superficialmente e quando ho saputo che prima era Giuseppe non mi ha creato problemi. Non mi interessa. A parte che non ci ho fatto niente, perché non vado mai a letto con una donna la prima sera che la conosco. Ma non mi creo problemi inutili. L’importante è che lei stia bene e, credimi, sta bene. E una bella persona, socievole. E piace anche ai miei amici». Dopo averla conosciuta sei andato a cercare le sue vecchie interviste, magari su Internet? Alessio: «Ma figurati. L’ho vista due volte. Non so che succederà tra noi». Lei sapeva che hai partecipato a Uomini e donnei Alessio: «Forse sì, qualcosa ha visto. Lo Passo lo conoscono tutti. Anche per i casini che ho combinato». In effetti poche settimane fa uscivi con Lara Aprile, che non sarà felice di questa nuova frequentazione. Alessio: «Ma anche lei è una mia amica, in quante lingue devo ripeterlo? Continuerò a vederla, ma sono single e non ho obblighi verso nessuna. Fino a quando non sarò fidanzato posso fare ciò che voglio». Quindi non fai promesse nemmeno a Vittoria? Alessio: «Dai… So solo che deve fare un film, ma non sono entrato nello specifico. Ora è a Roma. Sa bene che quando vorrà tornare in Versilia sarà mia ospite al “Twiga”. Ci sentiamo tranquillamente». Però con Vittoria hai scattato foto posate e di lei, come di Lara, dici che è solo un’amica. Alessio: «Sono amico delle donne, che male c’è?». Tutte le tue amiche le baci come cori Vittoria? Alessio: «C’era la situazione giusta, perché non farlo? Non c’è stato altro oltre al bacio. In futuro… chissà».

Pagine: 1 2