Alessia Marcuzzi: Madrina della kermesse romana al Gay Village si scatena

Cattura

Ha ridotto il seno quasi dieci anni fa, ma a quanto pare la taglia delle sue canotte è rimasta la stessa. Risultato: il décolleté non sta più nei panni di Alessia Marcuzzi. Scatenata nei balli sul palco del Gay Village di Roma, la conduttrice del Grande fratello ha messo in scena un piccolo spogliarello, per quanto involontario. Il tutto per la gioia dei curiosi accalcati sotto il palcoscenico. Inconvenienti di poco conto, in fondo. Che però, forse, non faranno piacere a Paolo Calabresi Marconi, nuovo compagno di A- lessia. In libera uscita, lei è tornata bambina e si è divertita come se il tempo non fosse mai trascorso. Riuscirà Pimprenditore a “domare” questo aspetto sfrenato del carattere della sua donna? In questo caso lei potrebbe scaricare la colpa su Vladimir Luxuria, direttore artistico della manifestazione, che si svolge al Parco del Ninfeo dell’Eur. Già nello studio del Gf 13 il feeling tra la conduttrice e l’ex parlamentare non è passato inosservato, tra risate, battute e scherzi. Ora, però, all’apertura della kermesse, la coppia d’oro ha colpito ancora. Trascinata dalla verve dell’amica Vladi, la Marcuzzi si è fatta coinvolgere dall’atmosfera goliardica della serata, tra ragazzoni a petto nudo e colorate drag queen (uomini che fanno spettacoli e cantano in abiti femminili, come per esempio Pla- tinette, imitando in modo caricaturale grandi dive del cine- ma e della musica). Al di là dello spettacolino messo in scena dalla ex di Facchinetti, la missione del Gay Village resta quella di lottare contro l’omofobia, ovvero la paura dell’omosessualità che troppo spesso sfocia in atti di discriminazione e di violenza. Non a caso, lo slogan di questa tredicesima edizione è: «La parità è il miglior risultato». Ovvero: etera o gay, siamo tutti persone sullo stesso piano.